Attualità Borgo Trento / Via Santo Stefano

I giardini di Castel San Pietro sono stati intitolati ad Antonio Avena

Storico direttore del Museo Civico, Avena è stato ideatore dei luoghi simbolo della tragedia shakespeariana di Giulietta e Romeo

I giardini di via Fontanelle S. Stefano a Castel S. Pietro sono stati intitolati allo storico direttore del Museo Civico di Verona Antonio Avena, ideatore dei luoghi simbolo della tragedia shakespeariana di Giulietta e Romeo.

Ad oltre 80 anni dalla valorizzazione della Casa e della Tomba di Giulietta, la città di Verona ha reso omaggio ad uno dei suoi figli più illustri. Cadeva infatti l'anno 1937, quando la casa Capuleti trovò ufficialmente posto in un edificio duecentesco della centralissima via Cappello; mentre la tomba della giovane Giulietta, così come oggi veronesi e turisti la conoscono, venne collocata tra le mura dell'antico ex convento di San Francesco al Corso, attuale sede del Museo degli Affreschi Cavalcaselle.

I giardini di Castel San Pietro sono stati ritenuti il luogo ideale per celebrare Arena, che fu l’esecutore degli importanti interventi per il recupero del Teatro Romano e per la realizzazione del suo Museo Archeologico.

Abbiamo reso merito ad un protagonista della vita culturale veronese del '900 - ha sottolineato il sindaco di Verona Federico Sboarina - La città deve ad Avena la sua fama shakespeariana nel mondo e parte del suo attuale ed importante sviluppo turistico. La sua straordinaria visione culturale e l'amore per la conservazione e la valorizzazione di tutto il patrimonio monumentale ed artistico cittadino, rappresentano i segni distintivi di Avena e del suo lungo ed importante impegno a favore di Verona. Per 35 anni direttore del Museo Civico, Avena è stato il propulsore di progetti straordinari, oggi ammirati ed apprezzati da veronesi e turisti di tutto il mondo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giardini di Castel San Pietro sono stati intitolati ad Antonio Avena

VeronaSera è in caricamento