rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Attualità Veronetta / Via Cantarane

Torna "Giardini aperti a Veronetta" e per l'occasione saranno visitabili anche le fantastiche serre comunali

«Siamo orgogliosi di aprire nuovamente le serre comunali, che sono un angolo nascosto ma prezioso di Verona, per farle conoscere alla comunità», ha detto l’ass. Marco Padovani

Antichi portoni e moderni cancelli pronti a spalancarsi, per rivelare al mondo le bellezze custodite al loro interno. Torna, "Giardini aperti a Veronetta". L’iniziativa, giunta alla terza edizione, si terrà sabato 28 e domenica 29 maggio 2022. Ben 25 spazi verdi del quartiere, solitamente chiusi al pubblico o di proprietà privata, saranno al centro di un percorso di visite, arricchito da eventi collaterali. Sono 11 gli spazi che aprono per la prima volta. Tornano invece a spalancarsi i cancelli delle serre comunali, lungo bastione San Giorgio. Oltre ai giardini di Palazzo Rambaldi in via del Redentore, Casa Storari Bruni in via San Vitale, Giardino Grigoletti in via Cantarane. E ancora le aree verdi del Parco delle Colombare, del Giardino della Tartaruga, di Casa di Nazareth e di Giardino Giusti.

Ogni visitatore potrà scegliere da dove iniziare la propria visita creando un itinerario a misura, dalle ore 10 alle 18. Con il kit che verrà consegnato all’iscrizione, tra cui un braccialetto di riconoscimento, sarà possibile, mappa alla mano, entrare e uscire dai giardini, sorvegliati dai volontari. Così come partecipare agli eventi collaterali.

Volontari e fotografi

Per la prima volta “custodi” dei giardini saranno gli studenti di 4 istituti superiori: il Liceo Copernico, il Liceo Fracastoro, il Liceo Scipione Maffei e l'istituto Romano Guardini. Gli Angeli del Bello anche quest’anno supporteranno la manifestazione pulendo e ridando vita ad alcuni spazi abbandonati. Inoltre, 15 fotografi amatoriali e professionisti documenteranno il weekend di visite.

Iniziative collaterali

A Santa Marta ci sarà il ‘plant crossing’, scambio di semi e piante. L’appuntamento è per sabato 28 maggio dalle 14 alle 18 nel piazzale davanti al Polo Universitario. Per i bambini, invece, si terranno 2 laboratori dedicati al mondo delle piante per ‘Piccoli Botanici Curiosi’. L’attività si svolgerà sabato e domenica pomeriggio alle 15.30 al Parco delle Colombare (per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo a susanna.muraro@alice.it).

I biglietti

Per partecipare è richiesto un contributo di 10 euro per adulto. I partecipanti fino a 25 anni pagano 6 euro. Gratis i bambini sotto i 13 anni e i disabili con un accompagnatore. Biglietti sul sito www.giardiniapertiverona.org, all’Ufficio Turistico di via Leoncino 61, in via Santa Chiara 8 nei giorni della manifestazione, dalle 9 alle 16. Per chi ha comprato il biglietto online e per le persone diversamente abili sarà possibile ritirare il kit alla Fevos, in via Santa Toscana 9, dalle 9 alle 17, fino a venerdì 27 maggio.

L’iniziativa è realizzata dall’associazione Giardini Aperti Verona in collaborazione con il Comune di Verona e la Prima Circoscrizione. E gode del patrocinio di Agec, Amia, Acque Veronesi, ESU, Giardino Giusti, AIAPP, Ordine degli Architetti, Ordine degli Agronomi, Associazione Florovivaisti Veneti, Angeli del Bello, Lega Ambiente. Sponsor Consorzio Zai, Flover, Dolci e Credit Agricole. Con il sostegno di Fondazione Cariverona, Associazioni Giochi Antichi e Costa Calda.

Ass. Padovani: «Orgogliosi di riaprire le serre comunali»

Questa mattina, gli assessori alla Cultura e ai Giardini hanno presentato l’iniziativa direttamente all’interno delle serre comunali. Presente la presidente dell’associazione Giardini Aperti Verona Maria Giulia da Sacco. «Una manifestazione che abbiamo visto nascere e crescere, riscontrando il grandissimo interesse e successo di pubblico. Un programma che ha come primo obiettivo la valorizzazione di Veronetta e dei suoi tesori – ha detto l’assessore alla Cultura Francesca Briani -, così come il coinvolgimento di tante realtà private e pubbliche. Siamo felici che quest’anno siano i giovani a custodire gli spazi verdi, una occasione per renderli partecipi della vita cittadina e della tutela del bene sia pubblico che privato».

«L’attenzione dell’amministrazione per il verde è altissima – ha aggiunto l’assessore ai Giardini Marco Padovani -. Siamo orgogliosi di aprire nuovamente le serre comunali, che sono un angolo nascosto ma prezioso di Verona, per farle conoscere alla comunità. In questi cinque anni abbiamo piantumato oltre 40 mila tra arbusti e piante, arricchire il patrimonio verde della città è sempre stata una nostra priorità». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna "Giardini aperti a Veronetta" e per l'occasione saranno visitabili anche le fantastiche serre comunali

VeronaSera è in caricamento