Attualità Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa, 11

Fusione Agsm-Aim, mentre si discute la discarica di Torrette si amplia

Potrebbe arrivare presto una nuova concessione da parte della Regione, la quale consentirà l'ampliamento del sito e quindi il suo funzionamento per almeno altri dieci anni

I debiti delle società controllate, i nodi sulla governance e la discarica di Torretta. Tante sono le questioni che ancora ruotano attorno alla fusione tra Agsm e Aim, le due multiutility più importanti di Verona e Vicenza che si dovrebbero unire per creare una società maggiormente competitiva sul mercato. Alcuni di questi aspetti sono stati affrontati da Pietro Rossi su VicenzaToday, a partire dalla governance ovvero da come sarà composta la direzione della nuova società formata dall'unione di Agsm e Aim. Ancora una decisione non è stata presa, ma sembra che abbia preso corpo l'ipotesi di un'azienda a trazione veronese, con addirittura un presidente e un amministratore delegato scaligeri e un consiglio di amministrazione formato da sette membri, in parte di Verona. 

Il problema più grande però sembra essere quello dei bilanci di due società controllate da Agsm e Aim, la veronese Amia e la vicentina Sit. Entrambe si trovano in una situazione economica non rosea e il prossimo futuro sembra essere più difficile per Amia. Sono ben note le polemiche intorno al possibile salvataggio di Amia da parte di Agsm, mentre da Vicenza giungono notizie più rassicuranti su Sit, il cui bilancio è previsto in equilibrio entro il 2021.

E l'andamento della Sit interessa la provincia di Verona anche per un'altra questione, quella della discarica di Torretta, gestita proprio da Sit insieme al Comune di Legnago. La discarica è prossima alla saturazione, ma potrebbe arrivare presto una nuova concessione da parte della Regione, la quale consentirà l'ampliamento del sito e quindi il suo funzionamento per almeno altri dieci anni. In questo modo i rifiuti di Verona non dovrebbero più essere spediti a Sant'Urbano, nel Padovano, ma finirebbero a Torretta. Questo però non nasconde le denunce delle associazioni ambientaliste che parlano di un inquinamento delle falde acquifere dovuto alla discarica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione Agsm-Aim, mentre si discute la discarica di Torrette si amplia

VeronaSera è in caricamento