rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità Santa Lucia e Golosine / Via Albere

Tre fratelli e un'avventura: col gommone lungo l'Adige fino all'Adriatico

Sono Francesco, Enrico e Stefano Mozzo, di Vigasio. Partiranno da Bussolengo e scenderanno il fiume fino alla foce. Una navigazione di 180 chilometri e cinque giorni

L'Adige è pieno, ha tanta acqua da offrirci. Abbiamo pulito il nostro gommone, gli abbiamo dato i bacini, gli abbiamo fatto le coccole.

Di sicura non manca il senso dell'umorismo e un po' di sana follia ai fratelli Mozzo: Francesco, Enrico e Stefano. Domani, 21 maggio, metteranno il loro gommone sul fiume Adige all'altezza di Bussolengo e poi lo guideranno a colpi di pagaia fino all'Adriatico. Una missione che loro hanno ribattezzato "Adige Selvaggio" e che consiste in una navigazione di circa 180 chilometri, perché, arrivati alla foce di Rosolina, proseguiranno fino a raggiungere la spiaggia che hanno scelto come arrivo. 

Teoricamente la loro navigazione sarà interrotta solo tre volte dalle dighe presenti lungo il tragitto. Dovranno quindi scendere e continuare via terra per aggirare l'ostacolo e poi riprendere via fiume. E secondo la loro tabella di marcia, il viaggio dovrebbe durare cinque giorni e quattro notti. Sul gommone trasporteranno oltre ai viveri anche tutta l'attrezzatura per potersi accampare sulla riva del fiume durante le notti.

Per i fratelli Mozzo si tratta della seconda avventura in due anni. L'anno scorso, i tre fratelli di Vigasio avevano disceso il fiume Tartaro, puntando sempre verso il mare Adriatico.

Sulla loro pagina Facebook Mozzo Brothers' Adventures terranno un diario del viaggio che sta per cominciare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre fratelli e un'avventura: col gommone lungo l'Adige fino all'Adriatico

VeronaSera è in caricamento