rotate-mobile
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Olimpiadi invernali in Veneto, è nata la fondazione Milano Cortina 2026

L'ente si è costituito nella sede della Regione Lombardia e svolgerà il ruolo di comitato organizzatore dell'evento olimpico

Oggi, 9 dicembre 2019, è nata formalmente la fondazione che organizzerà i giochi olimpici e paralimpici invernali di Milano-Cortina 2026. «Sarà questa società che si occuperà di tutto: sponsorizzazioni, rapporti con i fornitori, comunicazione, aspetti legati alla logistica - ha detto ad Ansa il presidente del Veneto Luca Zaia - Io da oggi mi faccio da parte, ma su questo straordinario evento abbiamo investito 212 milioni di euro per riportare le Olimpiadi in Veneto, senza peraltro dimenticare che nel 2021 a Cortina si terranno anche i Campionati del Mondo di sci».

L'ente costituito oggi nella sede della Regione Lombardia a Milano si chiama «Fondazione Milano Cortina 2026» e svolgerà il ruolo di comitato organizzatore dell'evento olimpico. I soci fondatori della fondazione sono le regioni Veneto e Lombardia, i Comuni di Milano e Cortina, il Coni e il Comitato Italiano Paralimpico. Oltre a Luca Zaia, dunque, l'atto costitutivo è stato firmato da Giuseppe Sala, Gianpietro Ghedina, Attilio Fontana, Giovanni Malagò e da Luca Pancalli. «Il consiglio d'amministrazione sarà composto da 22 membri, di cui 10 componenti del mondo sportivo, 10 componenti dei territori, un rappresentante del Governo e dal presidente», ha spiegato Zaia su Facebook.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi invernali in Veneto, è nata la fondazione Milano Cortina 2026

VeronaSera è in caricamento