menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna in città "Hostaria", il festival del vino giunto alla 4^ edizione con molte novità

Tra le grandi novità di quest'anno il percorso enogastronomico e culturale dai Giardini dell’Arsenale alla funicolare di Castel San Pietro, attraverso le vie e le piazze della città

Hostaria Verona torna anche quest'anno per la sua quarta edizione dal 12 al 14 ottobre 2018. Si tratta di uno dei festival più importanti in Italia nel suo genere, che per la quarta edizione mira a superare le oltre 30.000 presenze del 2017, con appassionati arrivati da ogni parte d’Italia, Scozia, Inghilterra, Canada, Germania. Un pubblico dedito al turismo culturale del quale beneficiano anche commercianti e ristoranti, con negozi e attività aperte fino a tarda sera.

Musica, visite guidate e tanto altro

Il programma prevede un’offerta completa: eccellenze vitivinicole, approccio alla degustazione del formaggio Monte Veronese a cura del Consorzio di Tutela, specialità gastronomiche; e ancora, decine di cantine, le “stuzzicherie” e i piatti della tradizione italiana. Sapori d’eccellenza a cui si uniscono incontri con artisti, registi e scrittori nazionali, brindisi panoramici sulla funicolare proposti dal Consorzio Lessini Durello, musica dal vivo con concerti e dj set, visite guidate e laboratori.

Le cantine

Quest’anno il festival dedica un’intera area dei Giardini esterni dell’Arsenale austro-ungarico a eccellenze vitivinicole di tutta Italia: lo spazio, denominato "Foresteria" (dal latino "foris", che significa "fuori", cioè proveniente da un altro territorio), ospiterà 14 stand e 24 rinomate cantine provenienti da Abruzzo (Vini Biagi , Cascina del Colle), Friuli Venezia Giulia (Azienda Agricola Specogna), Lombardia (Tenute La Montina,  Cantina Monsupello.), Piemonte (Dosio Vigneti, i Nebbioli di Qualità Club Selection delle cantine Azienda Agricola Cravanzola Vini, Rocche Costamagna, Azienda Agricola Mirù, Il Chiosso Gattinara), Toscana (Rocca di Frassinello, Castellare di Castellina, Terenzi Viticoltori), Trentino (Maso Roveri), Veneto (Cantine Bortolotti Umberto, le cantine di Rive Vive, Cantina Maculan).

Crescono anche il numero e le aree di provenienza delle cantine veronesi presenti quest’anno: oltre 30 aziende da Valpolicella, Soave, Valdadige, Terradeiforti nel territorio a nord di Verona, Bardolino, Custoza e Garda per la zona collinare del Lago, Durello in Lessinia e Arcole in pianura.

Dal vino alla birra

Dopo il successo della scorsa edizione, torna inoltre anche quest’anno l’area delle birre artigianali selezionatissime - accompagnata dall’Osteria di Hostaria, che propone i vini classici di tutti i partecipanti - ospitate in Piazzetta Bra Molinari, sul lungadige adiacente al Campanile di Santa Anastasia.

Info e programma completo su Hostariaverona.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento