rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Attualità

Festa della Repubblica, cerimonia "dinamica" a Verona per dare un segnale di ritorno alla normalità

La manifestazione si svolgerà comunque in forma ridotta e nel massimo rispetto delle misure anticontagio, ma intende trasmettere un messaggio di ripresa dalla crisi legata all’emergenza sanitaria

Mercoledì 2 giugno si festeggia il 75° anniversario della Festa della Repubblica, una delle feste nazionali più importanti e più sentite dalla cittadinanza, che mai come in questo ultimo anno di pandemia si è unita attorno ai valori e ai simboli del Paese.

Per volontà del Prefetto, quest’anno la ricorrenza del 2 giugno a Verona non sarà celebrata in forma statica, ciò per trasmettere ai cittadini un segnale di ripresa dalla crisi legata all’emergenza sanitaria e di ottimismo in vista di un concreto ritorno alla normalità. Nonostante questo, la manifestazione si svolgerà in forma ridotta e nel massimo rispetto delle misure anticontagio.

La cerimonia è in programma dalle ore 10 del mattino in piazza Bra, davanti al monumento di Vittorio Emanuele e inizierà con l’ingresso dei Labari, delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma, del Gonfalone della Città di Verona, seguito dal Gonfalone della Provincia di Verona.

Dopo l'alzabandiera ci sarà la lettura del messaggio del Capo dello Stato Sergio Mattarella, a cui seguiranno i saluti del sindaco Federico Sboarina e del prefetto Donato Cafagna.
Come di consueto, le celebrazioni termineranno nel pomeriggio quando, sempre in piazza Bra, si procederà con l'ammainabandiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica, cerimonia "dinamica" a Verona per dare un segnale di ritorno alla normalità

VeronaSera è in caricamento