Attualità Centro storico / Piazza Bra

Le festa dell'educazione stradale porta in piazza brà 600 futuri guidatori

La manifestazione, organizzata dalla Polizia municipale, ha richiamato a raccolta numerosi bambini delle scuole dell’infanzia e primarie di Verona: «Una forma di prevenzione e di investimento per il futuro»

Un momento della festa dell'educazione stradale in piazza Brà

Hanno meno di 10 anni ma sanno già come comportarsi sulla strada. Erano i 600 bambini che mercoledì mattina, in piazza Bra, erano alle prese con segnali stradali e gimcane, con tanto di caschetto. Pronti a diventare, tra qualche anno, dei bravi guidatori. La festa dell’educazione stradale, organizzata dalla Polizia municipale, ha richiamato a raccolta numerosi bambini delle scuole dell’infanzia e primarie di Verona. E tra giochi, prove di abilità e quiz, assieme agli agenti, i piccoli hanno potuto imparare, divertendosi, le regole della strada, proprio quelle che devono conoscere anche quando vanno in giro con mamma e papà e che torneranno loro utili quando si prepareranno a guidare motorini e auto.

La festa è la tappa finale del percorso di educazione e formazione che gli agenti della Polizia municipale hanno portato avanti durante tutto l’anno in numerose scuole della città, raggiungendo circa 10 mila studenti, di ogni età.

La mattinata, dedicata ai bambini, ha visto in piazza Bra anche il sindaco, l’assessore alla Sicurezza e il vicecomandante della Polizia municipale Lorenzo Grella, entusiasti di vedere i piccoli cittadini impegnati ad affrontare i percorsi con bici e macchinine. Presente anche il vicecommissario Michele Nespoli, responsabile del Nucleo Educazione Stradale della Polizia municipale.

«Una bellissima iniziativa – ha detto il sindaco – che va nell’ottica di educare bambine e bambini fin dalla tenera età al rispetto delle regole. Una forma di prevenzione e di investimento per il futuro. Grazie a queste attività, infatti, imparano a stare in strada in sicurezza già da adesso e, quando prenderanno la patente, avranno un background importante che li renderà guidatori e utenti responsabili e attenti».

Erano presenti gli alunni e le insegnanti delle scuole materne Angeli Custodi, Santa Scolastica, Magnolia, Marchesi da Lisca, Le Coccinelle, Sacra Famiglia, Santa Maria Assunta, San Giuseppe, Principessa Jolanda, Vincenti, Leonardi e Paese dei colori, alle quali si sono aggiunte le elementari Fraccaroli, Pietro Caliari, Gresner, Carduccie Agli Angeli.

Oltre agli agenti del Nucleo Educazione Stradale della Polizia municipale erano presenti anche i Vigili del fuoco e i volontari della Croce Verde, che hanno illustrato i loro equipaggiamenti e le attività, facendo anche salire i piccoli sui mezzi di soccorso.

La mattinata si è sviluppata all'insegna della sicurezza e della prevenzione, ma anche della sostenibilità: il settore Ambiente del Comune ha proposto un'attività sul pedibus ed una sull'uso consapevole dell'acqua mentre gli studenti della facoltà di scienze motorie, con il professor Bertinato, hanno organizzato giochi d'abilità per stimolare la coordinazione e l'equilibrio.

E ancora, Amt ha fatto provare ai bimbi un’attività su come stare al volante; Acque Veronesi, insieme a Zuegg, hanno portato la merenda per tutti. Atv ha consentito a 400 bambini di raggiungere piazza Bra con i bus di linea gratuitamente.

Lezioni ed esercitazioni sulla sicurezza stradale proseguiranno tra i banchi di scuola fino a metà giugno, con altri 70 interventi già programmati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le festa dell'educazione stradale porta in piazza brà 600 futuri guidatori

VeronaSera è in caricamento