Una famiglia che pedala: padre e figlio vincono il concorso del Comune di Verona "Muoversi"

Oltre tremila veronesi hanno scaricato la App che incentiva la mobilità ecosostenibile. Uno dei vincitori, Fabio Bante, va al lavoro in Zai da Borgo Santa Croce in bicicletta

La consegna del premio del concorso "Muoversi"

Una famiglia cui piace pedalare. Sono infatti padre e figlio i vincitori del concorso “Muoversi” di settembre. Fabio Bante abita in borgo Santa Croce, lavora in Zai e ogni giorno copre l’intero tragitto in bicicletta. Grazie al suo stile di vita attento alla mobilità sostenibile, ha vinto un abbonamento al bike sharing. Ad aggiudicarsi la bicicletta elettrica, invece, è stato Luigi Bante, il padre di Fabio, che è stato baciato dalla fortunata estrazione, ma che testimonia anche il grande impegno della famiglia nei confronti della mobilità green. Va ad Elisa Manfrin, infine, l’abbonamento annuale urbano Atv: un premio alla sua volontà di utilizzare esclusivamente i mezzi pubblici per spostarsi.

Il premio “Muoversi” è organizzato dal Comune e da Agsm e ha l’obiettivo di incentivare e valorizzare i comportamenti virtuosi in favore della mobilità sostenibile. Per partecipare basta scaricare l’app “Muoversi” sullo smartphone, questa monitora gli spostamenti. A seconda che siano a piedi, in bicicletta o in autobus si accumula un punteggio in base al numero, alla lunghezza e alla tipologia. Maggiore il punteggio raggiunto, maggiori i bonus raccolti e le probabilità di essere premiati.

Gli iscritti al progetto, giunto alla conclusione di questa fase sperimentale iniziata ad aprile, sono stati in totale 3.013. Gli spostamenti registrati dagli utenti, che hanno percorso in totale 59.206 Km, pari a quasi 1 volta e mezza la circonferenza della Terra all’equatore, sono stati per la maggior parte a piedi (67%), poi in bicicletta (27%) e infine in autobus (6%).

La consegna dei premi è avvenuta sabato mattina, a palazzo Barbieri, alla presenza degli assessori all’Ambiente Ilaria Segala e alla Mobilità e Traffico Luca Zanotto e del rappresentante di Clear Channel Alberto Dinoi. «Il successo dell’iniziativa – ha detto l’assessore Segala – è stato davvero grande così come la partecipazione, segno che la mentalità sta cambiando nei confronti della mobilità sostenibile. Ciò significa attenzione all’ambiente, ma anche alla propria salute. Questa era l’ultima premiazione in programma per quest’anno, ma invito tutti i veronesi ad iscriversi al progetto perché importanti novità sono in arrivo».

«Il progetto non si ferma con le premiazioni – ha detto l’assessore Zanotto - . Lavoriamo per porre le condizioni affinché i mezzi alternativi all’auto diventino di uso comune, in estate come in inverno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento