Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità Borgo Trento / Rigaste Redentore

Presentata la 72esima Estate Teatrale Veronese: inaugurazione con Claudio Bisio

Al Teatro Romano si comincia il 18 luglio, posti limitati a quota 310 rispetto agli ordinari 1.700

Presentazione Estate Teatrale Veronese - 23 giugno 2020

Nella mattinata di oggi, martedì 23 giugno, l'assessore alla Cultura del Comune di Verona Francesca Briani, al fianco del direttore artistico Carlo Mangolini, hanno presentato ufficialmente l'edizione numero 72 dell'Estate Teatrale Veronese, organizzata anche quest'anno dal Comune a Verona, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Veneto.

Anche per quest'estate dunque Verona avrà il suo festival di teatro e come sempre il principale "contenitore" culturale sarà appunto il Teatro Romano, ma le location coinvolte saranno poi anche il Chiostro di Sant'Eufemia e il Forte Gisella. Nel complesso il cartellone prevede 38 titoli, spalmati su 39 serate con ben 10 "prime nazionali". Si comincerà il 18 luglio con lo spettacolo inaugurale che vedrà protagonista sul palco Claudio Bisio per un suo nuovo progetto che sarà presentato per la prima volta proprio a Verona: "Ma tu sei felice?", spettacolo nato durante il lockdown che si offre anche come riflessione sul momento attuale. 

Altro grande appuntamento da non perdere quello successivo, il 24 luglio, quando in città arriverà Isabella Ferrari con "Fedra", poi spazio a Shakespeare in chiave stand-up comedy con il fantastico Paolo Rossi. Per quanto riguarda il numero dei posti a sedere disponibili, seguendo le linee guida dei protocolli stilati per l'emergenza coronavirus, l'assessore alla Cultura Francesca Briani ha evidenziato che «il Teatro Romano sarà calmierato nei posti con solo 310 disponibili rispetto ai 1.700 ordinari, ma presentiamo ugualmente alla città, e non solo, una stagione davvero importante». In merito anche il direttore artistico Carlo Mangolini ha ribadito che la 72esima edizione sarà «extraordinaria, qualcosa di non paragonabile ad alcuna delle precedenti, abbiamo dovuto reinventare il programma e il risultato che siamo riusciti ad ottenere è molto importante per la qualità della proposta e gli artisti che abbiamo coinvolto». 

Tra gli altri spettacoli in programma spiccano la riscrittura dell'"Amleto" con Chiara Francini, ma anche gli appuntamenti con "Re Lear" riscritto da Melania Mazzucco e quello con Sergio Rubini in "Macbeth". A settembre vi sarà poi una versione originale di "Romeo & Giulietta" con Babilonia Teatri, mentre per la sezione "danza" spicca l'evento di chiusura con Cristiana Morganti in "Moving with Pina". Un'Estate Teatrale Veronese che, per l'occasione, si è anche rinnovata graficamente con un nuovo logo che esplicitamente si richiama proprio al Teatro Romano. Per conoscere nel dettaglio tutto il programma è possibile consultare l'apposito sito web.

Estate teatrale veronese

Logo rinnovato dell'Estate Teatrale Veronese
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata la 72esima Estate Teatrale Veronese: inaugurazione con Claudio Bisio

VeronaSera è in caricamento