Esposto in Procura di Non Una Di Meno contro il consigliere Bacciga

L'esposto si riferisce all'episodio avvenuto nel consiglio comunale del 26 luglio, quando Bacciga si rivolse alle attiviste con il braccio destro teso. Una provocazione interpretata come una manifestazione fascista

Oggi, 14 agosto, è stato presentato il primo esposto alla procura di Verona contro il consigliere comunale Andrea Bacciga che lo scorso 26 luglio prima del consiglio comunale si è rivolto ad alcune componenti del movimento Non Una Di Meno alzando il braccio destro teso. Un gesto che è stato interpretato come una provocazione ed una manifestazione fascista, facendo insorgere anche i consiglieri di minoranza.

Le esponenti del movimento Non Una Di Meno erano presenti quel giorno nell'aula del consiglio comunale perché era prevista la discussione di due mozioni per disincentivare l'aborto. Le attiviste avevano deciso di opporsi all'approvazione delle due mozioni attraverso un'azione di pressione sui social network e con una protesta pacifica in aula. Protesta che si è manifestata attraverso un abbigliamento simbolico. Le donne di Non Una Di Meno si erano vestite come le protagoniste della serie tv The Handmaid's Tale. Nel libro e nella serie, le donne che indossano quel vestito non hanno diritti e sono usate esclusivamente per la procreazione.

Dopo il fatto accaduto in consiglio comunale, l'idea di presentare degli esposti contro Andrea Bacciga era circolata e attraverso i social network il consigliere comunale aveva risposto con messaggi del tipo "Se mi assolvete mi fate un piacere, se mi condannate mi fate un onore". Nell'esposto presentato in procura oggi dall'avvocata Federica Panizzo si ritiene che la condotta di Andrea Bacciga sia perseguibile perché, ostentando il saluto romano, ha messo in atto una manifestazione del disciolto partito fascista. Questo primo esposto è stato presentato da Non Una Di Meno e un secondo provvedimento sarà presentato tra qualche giorno da decine di cittadini e cittadine, anche appartenenti ad associazioni come il Circolo Pink, pianeta Milk Verona - Lgbt Pianeta Center A.P.S., l'associazione sindacale Orma, il Circolo della Rosa, l’Aned (associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti) ed Isolina e.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento