rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Emergenza Nuove Povertà: da Fondazione Cariverona un contributo di 200 mila euro al Comune

L'amministrazione comunale nei giorni scorsi aveva segnalato la situazione relativa a persone che per la prima volta hanno sperimentato condizioni di disagio e nuove povertà, che si erano rivolte ai servizi sociali

Un aiuto per la fascia dei nuovi poveri in terra scaligera arriva la Fondazione Cariverona, con un nuovo stanziamento straordinario di 200 mila euro destinato al Comune di Verona per questo problema. 

Il nuovo impegno che la Fondazone si assume dà continuità ai contributi, di importo complessivo pari a 860 mila euro, riconosciuti all’Amministrazione Comunale di Verona e alla Caritas Diocesana per rafforzare i servizi di prossimità sociale nell’emergenza e agli interventi destinati a tutti i territori di operatività dalla call Azioni di Comunità, dove sono stati impegnati 4 milioni di euro.

La difficoltà socio-occupazionale legata all’emergenza sanitaria e all’emersione di nuove forme di vulnerabilità che colpiscono nuove fasce di popolazione, emerge dalle segnalzioni del Comune di Verona sull'accesso ai Servizi sociali ed alle agenzie del territorio che si occupano di interventi socio- assistenziali, nel periodo del lockdown e in quello successivo, di persone che per la prima volta hanno sperimentato condizioni di disagio e nuove povertà, composte in maggioranza da persone di nazionalità italiana, con una condizione occupazionale fragile, vulnerabile e che l’emergenza in atto ha reso ancora più critiche.

Prospetto-2

Di questo fenomeno hanno dato evidenzia anche le rilevazioni Istat della scorsa settimana che hanno evidenziato il calo della spesa per i consumi delle famiglie, tornata al livello del 2000 e che colpisce con maggiore intensità le popolazioni del Nord Italia dove ha intaccato le reti corte della prossimità, le relazioni strette ma anche le reti lunghe delle persone che si muovono a cercare lavoro e opportunità. Secondo le stime preliminari Istat del 2020 la povertà assoluta raggiunge, in Italia, i valori più elevati da quando è disponibile la serie storica per questo indicatore, il fenomeno riguarda tutte le famiglie, ma in misura più rilevante quelle con un maggior numero di componenti.

Figura-2

Diventa così fondamentale nella contingenza lavorare sui meccanismi di inclusione sociale: il ceto medio è stato colpito, come rilevano la rete Caritas e l’Amministrazione Comunale, che evidenzia la necessità di garantire il supporto per il mantenimento della casa di abitazione.

Fondazione Cariverona conferma quindi ulteriormente il proprio supporto di vicinanza e attenzione al territorio e in particolare ai nuclei familiari più a rischio di povertà e cronicizzazione, riattivando meccanismi di inclusione e accelerando sulla capacità di progettazione dell’innovazione sociale. Proprio oggi prende infatti avvio a Verona la prima delle sei Academy a questo dedicate e che vedranno confrontarsi e formarsi i 170 partecipanti del progetto Future Up!

Servono infatti strumenti nuovi a servizio del welfare territoriale per tutte quelle categorie professionali che ne sono escluse, pesantemente colpite dalle conseguenze dell’emergenza pandemica che potranno trovare valorizzazione nel bando della Fondazione Cariverona dedicato all’Innovazione Sociale pianificato per la seconda parte del 2021 con risorse disponibili per 3,5 milioni di euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Nuove Povertà: da Fondazione Cariverona un contributo di 200 mila euro al Comune

VeronaSera è in caricamento