rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Grande successo di pubblico per "Eletra 1931" a palazzo Barbieri

L'antenna di Guglielmo Marconi esposta negli spazi del Comune di Verona sta conquistando cittadini e turisti

Oltre 1.500 persone e 22.000 contatti social per il simbolo del terzo millennio esposto nel pronao di palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona in piazza Bra, dal 20 dicembre scorso. Di proprietà della famiglia Chiantera / Museo della Radio, è stata messa a disposizione gratuitamente in sinergia con l'amministrazione comunale in un progetto volto a lanciare Verona come "Capitale Comunicativa Mondiale". Il riscontro d'interesse è stato notevole, contando il momento obbligatoriamente contingentato.

«Elettra1931 è il bene più prezioso a livello storico comunicativo che abbiamo, - spiega Francesco Chiantera, responsabile e curatore della  collezione del Museo della Radio - Elettra è Verona, e merita di lanciarla come punto di riferimento comunicativo mondiale».

Elettra 1931

Fino a fine gennaio 2022 si potrà dunque ammirare il simbolo della comunicazione tecnologica che, negli anni, si è sempre più evoluto fino all’attuale Wifi. A custodire il prezioso simbolo è appunto il Museo della radio di Verona che ora, per più di un mese, l’ha messo a disposizione di curiosi, appassionati e turisti nel centro della città.

Sul supporto dell’antenna e sul cancelletto davanti al pronao sono stati posti due Qr Code che, se inquadrati con telefono cellulare o tablet, permettono di ascoltare un messaggio registrato dalla figlia di Gulglielmo Marconi, la principessa Elettra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo di pubblico per "Eletra 1931" a palazzo Barbieri

VeronaSera è in caricamento