Ecosistema Urbano di Verona, passi indietro nella classifica di Legambiente

Il report annuale sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani pone il capoluogo scaligero al 70esimo posto in Italia ed al penultimo a livello regionale

(Foto di repertorio)

Un'Italia a due velocità. La prima più dinamica e attenta alle nuove scelte urbanistiche, ai servizi di mobilità, alle fonti rinnovabili, alla progressiva restituzione di vie e piazze ai cittadini e alla crescita degli spazi naturali. La seconda più statica, soprattutto sul fronte smog, trasporti, raccolta differenziata e gestione idrica. È questa la fotografia scattata da Ecosistema Urbano 2020, il report annuale sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani, stilato da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore.

Diversi i parametri presi in considerazione da Legambiente per realizzare una classifica generale nazionale. Una classifica basata su dati relativi al 2019 e quindi in un contesto pre-pandemico. I parametri misurano la qualità dell'aria, la gestione dell'acqua, la gestione del rifiuti, la mobilità sostenibile, l'ambiente urbano, l'utilizzo di energie rinnovabili, le politiche climatiche, l'inquinamento acustico e gli interventi di riqualificazione edilizia in ottica green negli edifici pubblici. In base ai dati forniti da 104 comuni italiani, Trento e Mantova mantengono come lo scorso anno il primo e il secondo posto in graduatoria, seguite da Pordenone che supera Bolzano, scesa al quarto posto. Quinta la città di Reggio Emilia. Mentre in fondo alla graduatoria si piazzano Pescara, Palermo e Vibo Valentia.

Rispetto alla classifica dell'anno scorso, Verona ha perso tre posizioni, passando dal 67esimo posto al 70esimo. Ed a livello regionale, il capoluogo scaligero è penultimo. Prima di lui si piazzano Belluno (sesta), Treviso (11esima), Venezia (27esima), Padova (39esima) e Vicenza (58esima). Fanalino di coda veneto è invece Rovigo, 78esima.

Unica consolazione per il territorio scaligera, un riconoscimento per una buona pratica messa in luce da Legambiente. Il progetto menzionato nel rapporto è Steps, che punta alla rigenerazione e alla mappatura di piccoli e grandi spazi urbani, ripristinando la loro funzione di oasi della comunità per contrastare la solitudine.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento