Esultano i parlamentari Pd: «Con il Dpcm più posti per il pubblico degli spettacoli in Arena»

Con la deroga prevista dal Dpcm, l’Arena potrà aumentare considerevolmente gli spettatori previsti: «Grazie Franceschini, riapertura dell’Arena è un simbolo di ripartenza per Verona»

L'Aida in Arena - foto Ennevi per gentile concessione di Fondazione Arena

«Una buona notizia per lo spettacolo dal vivo e per l’Arena di Verona. Con il nuovo Dpcm firmato ieri, infatti, oltre alla riapertura con alcune cautele dei luoghi per lo spettacolo dal vivo, è stato stabilito che le Regioni, in base all’andamento della situazione epidemiologica nei loro territori, potranno stabilire un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi». Così i parlamentari dem Gian Pietro Dal Moro, Vincenzo D'Arienzo, Alessia Rotta e Diego Zardini commentano una delle misure contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato nella serata di ieri, giovedì 11 maggio, nel quale come da noi anticipato è contenuta questa importante novità che consentirà alla città di Verona di accogliere in Arena un numeno maggiore di spettatori rispetto ai mille precedentemente previsti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La Fondazione Arena aveva sollecitato, con la presentazione di un dettagliato e apposito protocollo di sicurezza, la possibilità di aumentare il numero degli spettatori autorizzati ad entrare da 1.000 a 3.000 posti, in ragione della sua capienza e delle numerose viste di accesso e uscita. Come parlamentari del Partito democratico - spiegano gli esponenti dem Gian Pietro Dal Moro, Vincenzo D'Arienzo, Alessia Rotta e Diego Zardini - avevamo portato questa richiesta sul tavolo del governo e del ministro dei Beni Culturali. In tal senso, grazie alla deroga prevista dal Dpcm, l’Arena potrà aumentare considerevolmente i numeri attualmente previsti previo parere favorevole della Regione. Ringraziamo il Ministro Franceschini - concludono i parlamentari del Pd - per aver ascoltato le istanze della Fondazione Arena. La riapertura dell’Arena, seppure in forma ridotta e con eventi speciali, rappresenta un simbolo di ripartenza per la nostra città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

  • Maxievasione fiscale: sequestrati denaro e beni per 1,4 milioni di euro

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 25 al 27 settembre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento