rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Maltempo dell'autunno scorso, presentate 930 domande di risarcimento

Il totale complessivo dei rimborsi è di 90 milioni di euro, cifra ben superiore rispetto a quanto previsto inizialmente. Cittadini e imprese otterranno quanto richiesto in due tranche

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha comunicato l'esito dei bandi per contributi a imprese e privati che hanno subito danni durante l'eccezionale ondata di maltempo di fine autunno scorso. Alla scadenza dei bandi, chiusi il 19 luglio, emerge che le domande di rimborso presentate sono state 930, per un totale complessivo di 90 milioni di euro, cifra ben superiore rispetto a quanto previsto inizialmente. Zaia, infatti, aveva messo a disposizione 25 milioni di euro. Il resto della cifra necessaria a raggiungere i 90 milioni di euro sarà recuperato, quindi, grazie ai ribassi d'asta relativi ad una serie di opere di ripristino post-emergenza.

Le domande e le relative perizie asseverate potranno pervenire, secondo le modalità indicate nei bandi, entro il termine ultimo del 30 settembre 2019, senza ulteriori termini per l'eventuale integrazione di documentazione. In tal caso la copertura finanziaria sarà prevista nell'ambito dei successivi esercizi 2020 e 2021.

Cittadini e imprese che hanno presentato domanda nei termini e che hanno seguito le istruttorie perviste, potranno ottenere la liquidazione del rimborso dei danni subiti in una prima trance, pari al 50% della cifra richiesta, entro l'autunno di quest’anno. Mentre la seconda ed ultima trance sarà liquidata entro marzo 2020.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo dell'autunno scorso, presentate 930 domande di risarcimento

VeronaSera è in caricamento