rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità Centro storico / Via Santissima Trinità

Rimborsi per il nubifragio, per le domande c'è tempo fino al 22 giugno

Fino al 21 giugno sarà aperto l'ufficio comunale di assistenza gratuita in via Santissima Trinità. Chi ha già fatto domanda, dovrà confermare quanto dichiarato. Chi non l'aveva ancora fatto, ha ancora due settimane di tempo

Prosegue l'iter regionale per i rimborsi dei danni subiti dai veronesi con il nubifragio 2018.

È aperto fino al 21 giugno l'ufficio comunale di assistenza gratuita che, dal lunedì al venerdì delle 8.30 alle 12.30, fornisce informazioni e modulistica in via Santissima Trinità 2/a, vicino a piazza Cittadella. Le informazioni si possono richiedere anche telefonando al numero 045 8078463.

Nell'ufficio, per dare supporto alla cittadinanza, ci sono alcuni rappresentanti della protezione civile. Il martedì e il giovedì mattina, invece, è presente anche un componente del Collegio dei geometri per aiutare i cittadini nella compilazione delle nuove schede tecniche richieste dalla Regione Veneto.
Dopo il censimento e la ricognizione dei danni del nubifragio dell'1 e 2 settembre 2018, infatti, la Regione Veneto chiede ora la conferma di quanto dichiarato l'anno scorso. La novità è che anche chi non aveva presentato domanda per il rimborso nel 2018, lo può fare ora per la prima volta. Tutti coloro che lo scorso anno sono stati colpiti dal nubifragio e che avevano presentato i moduli nel mese di ottobre, dovranno ora confermare o integrare quanto dichiarato. Chi invece non aveva fatto in tempo a presentare la domanda lo potrà fare ex novo. Il tutto entro sabato 22 giugno. In questo modo, la Regione Veneto procederà alla valutazione delle richieste e dei danni subiti per disporne il rimborso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi per il nubifragio, per le domande c'è tempo fino al 22 giugno

VeronaSera è in caricamento