Discarica Siberie, il Comune si costituirà parte civile nel procedimento penale

Lo ha annunciato la stessa amministrazione comunale di Sommacampagna, specificando anche che "le indagini non evidenziano problemi di inquinamento ambientale o alle falde"

Discarica Siberie - Immagine di repertorio

Il Comune di Sommacampagna si costituirà parte civile nell’ambito del procedimento penale avviato per verificare se all’interno della discarica Siberie siano stati introdotti e utilizzati materiali idonei per la copertura dei rifiuti in quantità sovrabbondanti rispetto alle reali necessità.

Lo ha annunciato l'amministrazione comunale, in merito alla discarica situata nella zona di Caselle spesso finita al centro dell'attenzione per gli odori emanati e anche per la possibilità che i fanghi potessero essere stati contaminati da Pfas

"Ad oggi non ci sono ancora responsabilità accertate - recita una nota -, ma se le ipotesi di reato fossero confermate nel corso dei vari gradi di giudizio, al Comune e alla Regione che sono state individuati come parti lese, spetterebbe il riconoscimento di oneri per importi molto rilevanti in quanto le terre di copertura dovrebbero essere assimilate a rifiuto.
È doveroso precisare che le indagini non evidenziano problemi di inquinamento ambientale o alle falde".

Il Comune di Sommacampagna dunque dà seguito a quanto avviato negli anni passati. «In seguito alle segnalazioni per gli odori di alcuni anni fa il comune aveva richiesto l’intervento degli organi preposti per verificare da cosa derivasse la problematica - ha detto il sindaco Fabrizio Bertoaso -. Da quei controlli fatti da Arpav sono emerse possibili irregolarità. A quei tempi ero assessore all’ecologia: avevo promesso che avremmo fatto tutto quanto il necessario per eliminare il problema il prima possibile ed accertare se vi fossero eventuali responsabilità e questo è la naturale prosecuzione di quanto avviato. Già in data 23/11/2017 era stato avviato il procedimento per richiedere ai gestori di rispondere delle non conformità riscontrate da Arpav».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ad oggi non ci sono responsabilità accertate, ma l’Amministrazione si è impegnata con i cittadini a fare quanto necessario per individuare se esistano dei profili di responsabilità che abbiano creato un danno economico oltre ai problemi degli odori.
I conferimenti in Discarica Siberie sono ormai alla fine: restano ancora poche settimane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • Steakhouse: i tre migliori di Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Scontro mortale tra un'auto e una bici: deceduto sul posto il ciclista

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento