Medici per la Pace. Dentisti veronesi si mettono al servizio dei più poveri

A poco più di due mesi dall'inizio del progetto "Il Diritto al Sorriso - Povertà", i volontari hanno realizzato 27 visite di natura conservativa e una protesi, offrendo visite e cure odontoiatriche gratuite presso i loro studi

Un intervento dei volontari

Per coloro che si trovano in condizioni di grave povertà ed emarginazione sociale, accedere alle cure dentarie non è semplice. Molte persone devono rinunciare alle cure per motivi economici. Medici per la Pace infatti lavora nell'ambito dell'odontoiatria sociale da 5 anni, sia in Italia che all'estero.

Da maggio 2019, grazie al sostegno di Banca Popolare di Verona - Banco BPM, è attivo a Verona il progetto "Il Diritto al Sorriso - Povertà", che ha l'obiettivo di contrastare la povertà sanitaria, offrendo visite e cure odontoiatriche gratuite a chi non riesce ad accedervi. A poco più di due mesi dall'inizio del progetto, Medici per la Pace ha realizzato 27 visite di natura conservativa e una protesi grazie all’intervento dei suoi dentisti volontari, che offrono visite e cure odontoiatriche gratuite presso i loro studi. Durante le visite i dentisti dedicano il loro tempo anche a momenti di educazione all'igiene orale, per un'azione preventiva di patologie odontoiatriche.

L'importanza di questo progetto è evidente dall'analisi dei dati: in Italia, nel 2017, il 22% delle famiglie ha avuto moderate o grandi difficoltà nell'accedere alle cure sanitarie. Tra i bisogni non soddisfatti, le cure odontoiatriche sono al primo posto. A fronte di un'offerta pubblica carente in ambito odontoiatrico, sono ancora molte le persone costrette a rinunciare alle cure dentali: 7,9% gli italiani che tra il 2017 e il 2018 hanno dovuto rinunciare alle cure odontoiatriche per motivi economici (prevalentemente le donne).

Diritto al sorriso povertà-2

Le persone che si rivolgono a Medici per la Pace sono inviate dai Centri Sociali Territoriali del Comune di Verona, e hanno spesso urgente necessità di cure, per prevenire l'insorgere di altre patologie, come problemi digestivi o di malnutrizione, derivanti da problemi dentari non risolti. Le attività del progetto garantiscono un notevole miglioramento della qualità della vita dei pazienti, come racconta una beneficiaria dopo la realizzazione della protesi dentale: «Ciao a tutti, mi avete ridato il sorriso che da troppo tempo mi mancava! Grazie di cuore».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ruolo dei volontari in questo progetto è centrale, come sottolinea il Presidente di Medici per la Pace, il dottor Fabrizio Abrescia: «Il lavoro dei dentisti volontari è indispensabile per la riuscita del progetto. Collaboriamo con diversi professionisti che da anni prestano le loro competenze a favore della comunità, e siamo sempre alla ricerca di nuovi volontari per fare fronte al sempre crescente numero di persone che si rivolgono a noi necessitando di cure dentarie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento