Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità Borgo Venezia / Via Arnoldo Mondadori

Crisi Elcograf, ecco le soluzioni: prepensionamenti e riqualificazione interna

Il segretario provinciale del sindacato Ugl Verona Alberto Pietropoli: «Abbiamo evitato soluzioni traumatiche attraverso un processo con cui tuteleremo oltre 200 famiglie»

«Abbiamo evitato soluzioni traumatiche attraverso un processo di riqualificazione interna e prepensionamenti con cui tuteleremo oltre 200 famiglie». Il segretario provinciale del sindacato Ugl Verona Alberto Pietropoli ha descritto con queste parole la soluzione trovata per i più di 200 lavoratori della Elcograf di Verona che rischiavano il licenziamento collettivo.

Grazie alla modifica della Legge di Bilancio 2020 e al lavoro determinato della rappresentanza sindacale unitaria di Elcograf, in sinergia con la politica veronese, è stato trovato un compromesso. «Le soluzioni ci sono e vanno messe in atto per mettere in sicurezza fino all'ultimo lavoratore e salvaguardare i livelli occupazionali attraverso un ricambio generazionale - ha concluso Pietropoli - garantendo efficienza e continuità di quello che rimarrà dello storico stabilimento di Verona e per quello che è stato un simbolo per decenni nella crescita industriale ed economica della città».

E le soluzioni sono sostanzialmente due: prepensionamenti e formazione interna. I pensionamenti anticipati dovrebbero essere circa 1.500 in poco più di un anno e stanno riguardando praticamente tutti gli stabilimenti Elcograf, ma in particolare quello di Verona. E proprio nel sito di Via Mondadori, ai prepensionamenti viene affiancato un progetto di formazione che permetterà di trasferire un buon numero di dipendenti da un settore sostanzialmente fermo ad un'altra linea produttiva che è stata potenziata con investimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Elcograf, ecco le soluzioni: prepensionamenti e riqualificazione interna

VeronaSera è in caricamento