Covid-19 a Verona, impennata di guarigioni nella notte e ricoveri sempre in calo

Sono 125 i nuovi negativizzati virologici registrati tra le ore 17 del 6 e le ore 8 del maggio dalla Regione Veneto, mentre i pazienti nelle terapie intensive scaligere scendono sotto quota 30

Immagine generica

Sono diventati 4897 i casi complessivi di tampone positivo al Covid-19 nel Veronese, dopo i 33 segnalati nell'aggiornamento delle ore 8 del 7 maggio della Regione Veneto. Nella provincia scaligera gli individui attualmente positivi sono 2393, 99 in meno rispetto alle ore 17 di mercoledì, mentre i negativizzati virologici sono diventati 2055 (+125) e 449 (+7) i decessi di persone affette dal coronavirus, tra strutture ospedaliere e non. 1016 sono invece le persone che si trovano ancora in isolamento domiciliare. 
57 sono invece i nuovi tamponi positivi emersi in Veneto, per un totale di 18553, con 6534 (-205). Il numero dei decessi è salito a 1589 (+10), mentre i negativizzati sono diventati 10430 (+252) e 5773 sono i soggetti in isolamento domiciliare. 

tabella 1-36

Continua a diminuire il numero dei pazienti presenti negli ospedali del Veneto, che ospitano ora 872 (-18) in area non critca e 87 (-2) in terapia intensiva. 118 invece sono quelli presenti in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti. 
Nella zona di Verona sono 296 (-6) le persone presenti in area non critica, mentre 29 (-1) si trovano in terapia intensiva. Questa la situazione delle singole strutture: a borgo Roma 14 (-3) pazienti affetti dal coronavirus si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a borgo Trento 14 (-1) pazienti si trovano in area non critica e 13 (dato stabile) in terapia intensiva; a Legnago 27 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a San Bonifacio 8 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) 89 (-4) pazienti si trovano in area non critica e 8 (-1) in terapia intensiva; a Marzana 48 (-2) pazienti si trovano in area non critica; a Bussolengo 23 (+2) pazienti si trovano in area non critica; al San Biagio di Bovolone 3 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Negrar 31 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 3 (dato stabile) in terapia intensiva; a Peschiera 39 (+2) pazienti si trovano in area non critica e 2 (dato stabile) in terapia intensiva.
Due decessi sono avvenuti negli ospedali scaligeri, uno a borgo Trento e uno a borgo Roma, mentre i negativizzati ancora ricoverati sono 124 e le persone dimesse dal 21 febbraio ad oggi 793. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

tabella 2-2-35
tabella 3-34

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento