rotate-mobile
Attualità Bussolengo / Strada di San Vittore

Covid: chiudono i centri vaccinali di Bussolengo e San Bonifacio. Prime somministrazioni di Novavax

Il 31 marzo chiuderanno i centri vaccinali allestiti all’ex-bocciodromo di Bussolengo e al Palaferroli di San Bonifacio

L’azienda Ulss 9 Scaligera ha comunicato in una nota che «data l’elevata copertura vaccinale raggiunta e la notizia della fine dello stato di emergenza, il 31 marzo chiuderanno i centri vaccinali allestiti all’ex-bocciodromo di Bussolengo e al Palaferroli di San Bonifacio». In base a quanto si apprende, resterà invece attivo il centro di vaccinazione della popolazione nel Comune di Legnago che, tuttavia, si sposterà insieme al punto tamponi all’ex-supermercato Rossetto (con orari da definire e che saranno comunicati per tempo).

Rimarrà operativo anche il centro vaccinale allestito nella caserma Duca a Montorio gestito dalla Croce Verde e che, già da martedì 1 marzo, come gli altri centri vaccinali ridurrà gli orari di apertura. La stessa Ulss 9, inoltre, riferisce che «nei prossimi giorni, non appena saranno disponibili le dosi, nei centri vaccinali della Provincia verranno aperte sedute dedicate alla somministrazione del vaccino Novavax».

L’attività vaccinale prosegue anche presso l’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, l’Ospedale  Pederzoli - Casa di Cura di Peschiera del Garda, il Centro Vaccinale Territoriale di Valeggio sul Mincio e il Centro Atlante Verona. Tutte le informazioni aggiornate sulla campagna vaccinale saranno pubblicate sul sito dell’ULSS 9 Scaligera.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: chiudono i centri vaccinali di Bussolengo e San Bonifacio. Prime somministrazioni di Novavax

VeronaSera è in caricamento