Coronavirus: arriva il sostegno psicologico per i dipendenti comunali in prima linea

«Il mondo sta cambiando e dovremo affrontare nuove difficoltà», ha detto l'Ass. Bertacco

Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona

Intervento di supporto psicologico per i dipendenti comunali impegnati nella gestione dei servizi al cittadino al tempo del coronavirus. È questo l’obiettivo del progetto "Giorni felici per il Comune di Verona", che punta a sostenere, con colloqui psicologici on-line, tutto il personale comunale, con particolare attenzione ai dipendenti impegnati in servizi essenziali alla collettività e maggiormente esposti al rischio. L’idea, promossa e realizzata gratuitamente dalla realtà professionale "Sente-Mente", composta da psicologi-formatori esperti in ambito socio-sanitario, è stata approvata oggi dalla giunta.

Lo stato di incertezza, di ansietà e di paura dati dall’attuale emergenza sanitaria, rendono difficoltoso il destreggiarsi tra impegni professionali e familiari, divenendo fonte di evidenti difficoltà nell’affrontare le incombenze di vita e di lavoro. E’ utile, quindi, sostenere il lavoratore con un programma di supporto in grado di fornire tutti gli strumenti necessari per costruire, in un nuovo contesto, relazioni con colleghi, con cittadini ed utenti.

L’intervento si struttura come "laboratorio individuale" e come "percorso on-line" in cui i dipendenti vengono supportati da specialisti ed indirizzati a sperimentare strumenti di sostegno. Il progetto "Sente-Mente" è specializzato nel portare aiuto psicologico ad operatori sanitari, familiari e malati coinvolti in percorsi di assistenza e cura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il mondo sta cambiando e dovremo affrontare nuove difficoltà. - ha dichiarato l’assessore al Personale Stefano Bertacco - Il progetto mira ad essere un’occasione per poter guardare al domani con più tranquillità, ma soprattutto rappresenta uno straordinario strumento di conciliazione, che nel futuro prossimo diventerà fondamentale nell’organizzazione delle nostre vite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Usa foto di un 15enne morto per adescare 13enne. Scoperto da Le Iene

  • Neonato abbandonato a notte fonda sul ciglio della strada a Verona

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento