Attualità Via XX Settembre

Coronavirus, caso a Legnago. «Aumentiamo il senso di responsabilità»

«La macchina della prevenzione continua ad essere attiva - si legge sulla pagina ufficiale del Comune - Il caso è seguito dalle competenti autorità sanitarie»

L'ospedale di Legnago (Foto di repertorio)

Fino ad oggi, 9 marzo, Legnago era stata interessata dal coronavirus solo perché alcuni pazienti erano stati (e sono ancora) ricoverati all'ospedale Mater Salutis. Nessuno di loro, però, era un cittadino legnaghese. Oggi, il sindaco Graziano Lorenzetti ha ricevuto la conferma dalle autorità competenti che anche un abitante di Legnago è stato contagiato dal virus. E dopo aver ricevuto la notizia, il primo cittadino ha voluto inviare tramite Facebook un messaggio alla cittadinanza. «Desidero rassicurare tutti che la macchina della prevenzione continua ad essere attiva - si legge sulla pagina ufficiale del Comune di Legnago - Il caso è seguito dalle competenti autorità sanitarie».

L'invito ai legnaghesi è quello di continuare a vivere la propria vita nel rispetto delle nuove misure introdotte dal recente decreto del premier Giuseppe Conte. «Sarà nostra premura comunicare alla cittadinanza ogni altra utile notizia in merito», si legge ancora nel messaggio del primo cittadino Lorenzetti, il quale chiede a tutti un maggiore senso di responsabilità nei confronti del prossimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, caso a Legnago. «Aumentiamo il senso di responsabilità»

VeronaSera è in caricamento