Covid-19. Altri 95 contagi registrati in Veneto, 20 dei quali nell'area veronese

A riferirlo è l'aggiornamento regionale di Azienda Zero, che vede stabile la situazione dei ricoveri anche nella provincia scaligera, dove non sono stati riscontrati decessi di persone positive al virus

Immagine generica

Sono 95 i tamponi positivi emersi in Veneto tra le ore 8 e le ore 17 di martedì 1° settembre. È quanto viene riportato dal bollettino emesso da Azienda Zero, secondo il quale sono 23121 i casi complessivi in regione, 2523 dei quali attualmente positivi, 18475 negativizzati virologici e 2123 deceduti affetti dal virus, tra strutture ospedaliere e non. 
Nel Veronese, nella medesima fascia oraria, sarebbero 20 i nuovi casi emersi per un totale di 5628, di cui: 329 tuttora positivi, 4706 negativizzati e 593 deceduti. 
Un solo nuovo decesso è stato dunque registrato in Veneto, mentre nell'area scaligera il conteggio è rimasto stabile. 

tabella 1-40-91
tabella 2-3-93

In linea con quello mattutino, il dato relativo ai ricoveri negli ospedali regionali, che ospitano 152 persone nelle varie aree non critiche (di cui 71 positive) e 13 nelle terapie intensive (4 delle quali sono negativizzate). 
Guardando nello specifico alle strutture veronesi, il numero dei pazienti ospedalieri è passato da 18 a 17: 8 a Borgo Roma, 2 a Borgo Trento (di cui 1 in terapia intensiva), 5 a Legnago (di cui 2 in terapia intensiva), 1 a San Bonifacio e 1 a Negrar. 

tabella 3-38-92

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento