Attualità

Coronavirus, altre due persone contagiate decedute a Verona. Contagi ancora in calo

L'aggiornamento delle ore 8 del 14 aprile ha segnalato solo 17 nuovi tamponi positivi nella provincia scaligera, 144 in Veneto. Sale ancora il numero dei negativizzati virologici, mentre la situazione dei ricoveri rimane stabile

Immagine generica

Dopo quelli giunti nelle festività pasquali, altri buoni segnali arrivano dalla conta dei nuovi tamponi positivi a Verona e nel Veneto in generale. Nella provincia scaligera, rispetto ai dati relativi alle ore 17 del Lunedì dell'Angelo, sono stati annoverati altri 17 tamponi positivi, per un totale di 3572, che resta il numero più alto della regione. Attualmente i soggetti positivi in nell'area veronese sono 3014, con i decessi saliti a 259 (+2 rispetto al 13 aprile) e i negativizzati virologici arrivati a 299 (+6). 2226 persone si trovano invece ancora in isolamento docimiliare. 
In Veneto invece il dato complessivo dei tamponi positivi è arrivato a 14432, 144 in più rispetto all'aggionarmento precedente. Attualmente risultano essere 10736 i positivi in regione, mentre i decessi (tra ospedali e non) hanno toccato quota 906 (+6) e i negativizzati 2790 (+111). 17931 le persone in isolamento domiciliare. 

Tabella 1-12

Stabile il numero delle persone ricoverate in Veneto, che attualmente sono 1660. 1427, 7 in più di lunedì, si trovano in area non critica, mentre le terapie intesive contano 7 pazienti in meno (233 in tutto). A questi sono sempre da aggiungere i 153 soggetti che si trovano in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti. 
Anche nel Veronese è aumentato il numero complessivo di pazienti ricoverati in area non critica (462, 4 in più di lunedì), mentre la terapia intesiva ospita ancora 71. Sono dunque 533 le persone costrette alle cure ospedaliere, così suddivise nelle varie strutture: a borgo Roma 54 (dato stabile) pazienti si trovano nell'area non critica e 15 (dato stabile) in terapia intesiva; a borgo Trento 30 (+2) pazienti si trovano nell'area non critica e 25 (dato stabile) in terapia intesiva; a Legnago 57 (-1) pazienti si trovano nell'area non critica e 6 (dato stabile) in terapia intesiva; a San Bonifacio 26 (-2) pazienti si trovano nell'area non critica e 3 (dato stabile) in terapia intesiva; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) 104 (+4) pazienti si trovano nell'area non critica e 10 (dato stabile) in terapia intesiva; a Marzana 67 (dato stabile) pazienti si trovano nell'area non critica; a Bussolengo 19 (dato stabile) pazienti si trovano nell'area non critica; a Negrar 67 (+1) pazienti si trovano nell'area non critica e 8 (dato stabile) in terapia intesiva; a Peschiera 38 (dato stabile) pazienti si trovano nell'area non critica e 4 (dato stabile) in terapia intesiva. 
Sono 800 (+7) le persone contagiate dal coronavirus decedute negli ospedali del Veneto, 252 delle quali nella zona scaligera, dopo i casi di Legnago e Villafranca. Cresce però anche il numero delle persone dimesse che in regione è arrivato a 1743 (+4) e nel Veronese a 456 (+3).

Tabella-4
tabella 3-11

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, altre due persone contagiate decedute a Verona. Contagi ancora in calo

VeronaSera è in caricamento