menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Covid-19, Verona scende sotto i 15 mila positivi. Stabili i ricoveri in terapia intensiva

L'aggiornamento delle ore 8 del 20 gennaio di Azienda Zero registra altri 746 tamponi positivi al Sars-CoV-2 in Veneto e 21 decessi, mentre sono 2560 le persone ricoverate in area non critica

In attesa della riclassificazione del Veneto prevista per venerdì, il presidente Luca Zaia ha escluso la "zona rossa" per la regione, dove sono stati registrati altri 746 tamponi positivi al Sars-CoV-2 secondo l'aggiornamento delle ore 8 di Azienda Zero, che annovera altri 21 decessi e vede rimanere stabile la situazione dei ricoveri ospedalieri. 
In Veneto dunque è salito a 301486 il numero dei casi complessivi di Covid-19 dall'inizio dell'emergenza sanitaria, 57469 (-2057) dei quali attualmente positivi e 235761 (+2782) negativizzati virologici (o guariti), mentre i deceduti colpiti dal virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 8256. Dato quest'ultimo che nel precedente aggiornamento si era fermato a 8235. 
In provincia di Verona sono stati registrati 169 nuovi casi per un totale di 58643, di cui: 14314 (-735) tuttora affetti dal coronavirus, 42300 (+901) negativizzati e 2029 deceduti, 3 in più rispetto all'aggiornamento delle ore 17 di martedì.

tabella-9-44

Negli ospedali del Veneto si trovano ricoverate 2560 (-5) persone in area non critica, 2096 delle quali tuttora positive, e 338 (-1) in terapia intensiva, di cui 23 ora negativizzati. 
Per quanto riguarda le strutture scaligere, contano 536 (+7) pazienti positivi in area non critica e 82 (dato stabile) in terapia intensiva. Questi i dati dei singoli ospedali: 99 a Borgo Roma (di cui 15 in terapia intensiva), 128 a Borgo Trento (di cui 25 in terapia intensiva), 74 a Legnago (di cui 5 in terapia intensiva), 67 a San Bonifacio (di cui 10 in terapia intensiva), 92 a Villafranca di Verona (di cui 15 in terapia intensiva), 11 a Marzana, 73 a Negrar (di cui 8 in terapia intensiva), 59 a Peschiera del Garda (di cui 4 in terapia intensiva) e 15 al Centro Riabilitativo Veronese srl.

Scarica il report delle ore 8 del 20 gennaio di Azienda Zero

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento