Covid-19 a Verona, altre 152 persone si sono lasciate alle spalle il virus nella notte

I negativizzati virologici nella provincia scaligera sono diventati 2240, mentre 2219 persona risultano attualmente affette dal coronavirus. Lieve calo di ricoveri nelle strutture ospedaliere

Immagine generica

Altri 17 tamponi positivi, per un totale di 4917, mentre i soggetti attualmente contagiati dal Covid-19 sono calati a 2219, 140 rispetto al dato del pomeriggio di giovedì. Questa la situazione riscontrata nella provincia di Verona, secondo l'aggiornamento delle ore 8 della Regione, dove i decessi di persone affette dal coronavirus, tra strutture ospedaliere e non, sono saliti a 458 (+5) e i negativizzati virologici 2240 (+152), mentre i soggetti in isolamento domiciliare sono 966. 
In tutto il Veneto i tamponi positivi emersi dalle ore 17 di giovedì alle ore 8 del giorno dopo sono 42, 18618 in totale, con 6187 (-191) casi tuttora positivi. 1627 (+8) è il numero totale dei decessi, 10804 (+225) i negativizzati e 5503 gli individui ancora in isolamento. 

tabella 1-38

Negli ospedali della regione si trovano attualmente ricoverati 831 (-21) pazienti in area non critica e 79 (-7) in terapia intensiva. Di questi, 343 in area non critica e 37 in terapia, sono negativizzati: Zaia nel corso del punto stampa dell'8 maggio ha avvisato che, proabilmente a partire già da sabato, questi non verranno più contteggiati nel bollettino, si potrebbe dunque  assistere ad un netto calo dei ricoveri
Lieve calo registrato anche nei nosocomi scaligeri, dove l'area non critica ospita ora 277 (-2) persone e la terapia intensiva 26 (-2). Questa la situazione delle singole strutture: a borgo Roma 13 (dato stabile) pazienti affetti dal coronavirus si trovano in area non critica; a borgo Trento 16 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 11 (dato stabile) in terapia intensiva; a Legnago 25 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a San Bonifacio 8 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) 87 (+2) pazienti si trovano in area non critica e 8 (-1) in terapia intensiva; a Marzana 36 (-4) pazienti si trovano in area non critica; a Bussolengo 20 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; al San Biagio di Bovolone 4 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Negrar 31 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 3 (dato stabile) in terapia intensiva; a Peschiera 37 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 2 (dato stabile) in terapia intensiva.
Un solo decesso è stato registrato negli ospedali scaligeri, a borgo Trento, mentre il numero delle persone dimesse dal 21 febbraio ad oggi è di 812. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

tabella 2-2-37
tabella 3-36

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Maxievasione fiscale: sequestrati denaro e beni per 1,4 milioni di euro

  • Filobus a Verona. «Ma quale ultimatum? Cantieri prorogati fino a fine anno»

  • Ulss 9 Scaligera e Covid-19: origine e zona degli ultimi 39 casi registrati

  • Covid: un morto nel Veronese, due in Veneto. E salgono ancora i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento