Nuovo (lieve) calo dei ricoveri in terapia intensiva per Covid a Verona ed in Veneto

L'aggiornamento delle ore 17 del 25 novembre conta 319 pazienti in TI in tutta la regione, di cui 76 nella provincia scaligera. Sono invece 42 i decessi registrati da Azienda Zero

Immagine generica

Lieve dimunzione in Veneto (ma anche a Verona) per i ricoveri in terapia intensiva causati dal Covid-19. È quanto emerge dall'aggiornamento delle ore 17 del 25 novembre di Azienda Zero, che registra 2084 nuovi casi in regione, dove il numero complessivo ora è arrivato a 132160. Di questi 74046 sono attualmente positivi, 54643 sono negativizzati virologici e 3471 sono i deceduti colpiti da virus, tra strutture ospedaliere e non. Dato, quest'ultimo, che nel precedente aggiornamento si era fermato a 3429. 
Sono 228 i casi emersi in provincia di Verona, dove il totale da inizio pandemia ora è di 24795, di cui: 14292 tuttora affetti dal virus, 9593 negativizzati e 910 deceduti, 18 in più rispetto al precedente dato delle ore 8. 

tabella -8-18

Gli ospedali del Veneto vedono crescere il numero di pazienti in area non critica a 2549 (+20), 2428 dei quali ancora positivi, e calare ancora quelli in terapia intensiva, diventati 319 (-5), di cui 20 ora negativizzati. 
Prendendo in considerazione le sole strutture scaligere, si contano 505 (-4) persone positive ricoverate in area non critica e 76 (-2) in terapia intensiva. Queste le cifre dei singoli nosocomi: 118 a Borgo Roma (di cui 4 in terapia intensiva), 106 a Borgo Trento (di cui 30 in terapia intensiva), 77 a Legnago (di cui 7 in terapia intensiva), 60 a San Bonifacio (di cui 8 in terapia intensiva), 97 a Villafranca di Verona (di cui 14 in terapia intensiva), 4 a Marzana, 6 a Bovolone, 71 a Negrar (di cui 6 in terapia intensiva) e 42 a Peschiera del Garda (di cui 7 in terapia intensiva).

Scarica il report delle ore 17 del 25 novembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento