menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Covid-19, positivi e ricoveri in calo in Veneto: meno di 300 persone in terapia intensiva

Stando all'aggiornamento delle ore 8 di Azienda Zero, in regione il numero di positivi è sceso sotto quota 42 mila, mentre i negativizzati virologici sono ora 256470

L'assessore alla Sanità Manuela Lanzarin ha fatto il punto sull'emergenza sanitaria in Veneto, spiegando che una prima somministrazione di vaccino è stata fatta a 129092 veneti, 18560 dei quali sono stati sottoposti anche al richiamo, mentre l'incidenza dei positivi sugli ultimi test eseguiti nelle ultime 24 ore è all'1,82%. Come riporta il bollettino delle ore 8 del 26 gennaio di Azienda Zero, sono 418 i tamponi positivi al Sars-CoV-2 registrati dal pomeriggio di lunedì in Veneto, insieme ad un altro calo di ricovei e positivi, oltre ad altri 31 decessi. 
Sono 306952 ora i casi complessivi di Covid-19 annoverati in regione dall'inizio della pandemia, 41787 (-758) dei quali attualmente positivi e 256470 (+1145) negativizzati virologici (o guariti), mentre i deceduti colpiti dal virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 8695. Dato, quest'ultimo, che il precedente aggiornamento aveva annoverato a 8664. 
In provincia di Verona sono 84 i nuovi casi per un totale di 59670, di cui: 7616 (-314) tuttora affetti dal coronavirus, 49956 (+391) negativizzati e 2098 deceduti, 7 in più rispetto al bollettino delle ore 17 del 25 gennaio

tabella-9-53

Gli ospedali del Veneto vedono ora 2230 (-7) persone ricoverate in area non critica, 1742 delle quali ancora positive, e 297 (-4) in terapia intensiva, di cui 32 ora negativizzati. 
Prendendo in considerazione le sole strutture scaligere, si contano 436 (-6) pazienti positivi in area non critica e 66 (+1) in terapia intensiva. Questi i dati dei singoli ospedali: 82 a Borgo Roma (di cui 13 in terapia intensiva), 115 a Borgo Trento (di cui 20 in terapia intensiva), 48 a Legnago (di cui 3 in terapia intensiva), 55 a San Bonifacio (di cui 7 in terapia intensiva), 74 a Villafranca di Verona (di cui 14 in terapia intensiva), 7 a Marzana, 63 a Negrar (di cui 5 in terapia intensiva), 41 a Peschiera del Garda (di cui 4 in terapia intensiva), 16 al Centro Riabilitativo Veronese srl e 1 a Villa Santa Giuliana.

Scarica il report delle ore 8 del 26 gennaio di Azienda Zero

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento