Altri 5 casi di Covid-19 e un decesso a Verona, ma calano ricoveri e "positivi"

Solo 2 dei nuovi tamponi emersi in Veneto non sono stati registrati nell'area scaligera, dove continua comunque a calare il numero dei casi attualmente positivi e a salire quello dei negativizzati virologici

Immagine generica

Sono 5 i nuovi tamponi positivi al Covid-19 segnalati in provincia di Verona dal bollettino regionale aggiornato alle ore 8 del 29 maggio. Rispetto alle ore 17 di giovedì dunque, il numero di casi totali è salito a 5093, mentre quelli tuttora affetti dal virus sono calati a 577 (-17 rispetto al precedente dato) e i negativizzati virologici sono saliti a 3962 (+21). Registrato purtroppo il decesso di una persona che avevano contratto il coronavirus, per una cifra complessiva di 554, tra strutture ospedaliere e non. 463 sono invece i soggetti che si trovano in isolamento domiciliare. 
In tutto il Veneto, dalle ore 17 del 28 maggio, sono emersi in tutto altri 7 tamponi positivi, per un totale di 19134, 1849 (-100) dei quali sono attualmente positivi, 15379 (+104) negativizzati e 1906 (+3) deceduti. 1834 sono infine gli individui in isolamento. 

tabella 1-40-19

Si trovano tuttora ricoverati negli ospedali regionali 411 (-3 rispetto alle ore 17 di mercoledì) pazienti in area non critica, 137 (-2) dei quali ancora affetti dal Covid-19 e 274 (-1) negativizzati, e 31 (-1) in terapia intensiva, dove i positivi sono 7 e 24 (-1) i negativizzati. Inoltre 56 pazienti sono presenti in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti. 
Per quanto riguarda l'area scaligera, i nosocomi ospitano 45 (-4) persone positive al virus in area non critica e 4 (dato stabile) in terapia intensiva. Queste le cifre delle singole strutture: a borgo Roma 4 (dato stabile) pazienti contagiati si trovano in area non critica; a borgo Trento 2 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a Legnago nessun paziente (-1) si trova in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a San Bonifacio 2 (-1) pazienti si trovano in area non critica; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) 14 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 2 (dato stabile) in terapia intensiva; a Marzana 3 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Bussolengo 9 (+1) pazienti si trovano in area non critica; al San Biagio di Bovolone e a Malcesine non risultano esserci pazienti positivi al coronavirus ricoverati; a Negrar 5 (-1) pazienti si trovano in area non critica; a Peschiera 5 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica.
Dei quattro decessi segnalati, uno è avvenuto negli ospedali veronesi, a Negrar, mentre il numero di persone dimesse in questa crisi sanitaria è di 949. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

tabella 2-3-20
tabella 3-38-20

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento