menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Gli ospedali continuano piano piano a svuotarsi e il numero di pazienti dimessi è arrivato a 968, mentre i negativizzati virologici continuano ad aumentare giorno dopo giorno

Un nuovo contagio da Covid-19 e il decesso di una persona affetta dal virus sono stati segnalati a Verona e provincia tra le ore 8 e le ore 17 dal bollettino regionale, tuttavia restano decisamente positivi i dati relativi all'emergenza sanitaria per la zona veronese e il resto del Veneto. Nella provincia scaligera il numero di casi totali è dunque salito a 5101, ma il conteggio di quelli attualmente positivi è sceso a 433 (2 in meno rispetto alle ore 8), i negativizzati virologici invece sono diventati 4111 (+2) e i deceduti contagiati dal coronavirus, tra strutture ospedaliere e non, sono 557 (+1, registrato a Negrar). 327 soggetti infine si trovano in isolamento domiciliare. 
La situazione in regione ha visto un tampone "dubbio" dichiarato negativo a Vicenza, mentre due nuovi casi sono emersi a Venezia, per un totale di 19166. Di questi sarebbero 1376 quelli tuttora positivi, 15859 i negativizzati e 1931 i decessi, mentre 1267 persone si trovano in isolamento. 

tabella 1-40-22

Calato il numero di persone ricoverate negli ospedali veneto, che ora ne ospitano 371 (-9 rispetto al precedente dato) in area non critica, 105 (-1) dei quali affetti dal coronavirus e 266 (-8) negativizzati, e 21 (-3) in terapia intensiva, di cui 2 positivi e 19 (-3) negativizzati. Oltre a questi, 46 sono presenti in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti.
In particolare, i nosocomi veronesi vedono 34 (-2) persone positive al Covid-19 in area non critica e 1 in terapia intensiva. Questi i numeri di ogni struttura: a borgo Roma 1 (dato stabile) pazienti contagiati si trovano in area non critica; a borgo Trento 1 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 1 (dato stabile) in terapia intensiva; a Legnago 1 paziente (dato stabile) si trova in area non critica e nessuno (dato stabile) in terapia intensiva; a San Bonifacio 1 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) 15 (-2) pazienti si trovano in area non critica e nessuno (-2) in terapia intensiva; a Marzana 2 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Bussolengo 7 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; al San Biagio di Bovolone e a Malcesine non risultano esserci pazienti positivi al coronavirus ricoverati; a Negrar 2 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Peschiera 4 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica.
Dal 21 febbraio ad oggi sono 968 le persone dimesse dagli ospedali scaligeri. 

tabella 2-3-23
tabella 3-38-23

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento