Coronavirus, continua a crescere il conto dei positivi. Altri 4 decessi a Verona

Altri 128 tamponi positivi al Covid-19 sono stati riscontrati nell'area scaligera. Aumento importante dei negativizzati virologici, arrivati a quota 256, mentre continua a calare la parabola dei ricoveri

Immagine di repertorio

Torna ad impennarsi la curva dei contagi di Covid-19 a Verona. Dopo i 167 della mattinata di venerdì, il bollettino di Azienda Zero aggiornato alle ore 8 di sabato 11 aprile, ha fatto registrare altri 128 casi positivi, per un totale di 3402 che è anche il primato del Veneto. I casi attualmente positivi sono 2907, mentre i decessi ospedalieri e non sono saliti a 239 (+4 rispetto al pomeriggio di venerdì) e i negativizzati virologici hanno toccato quota 256 (+29). Sono invece 2341 i soggetti in isolamento domiciliare. 
In totale nel Veneto sono 13768 i tamponi risultati positivi, 309 in più rispetto alle ore 17 del 10 aprile. 10749 attualmente le persone affette dal coronavirus in regione, con i decessi arrivati a 831 (+7) e i negativizzati a 2188 (+145), mentre i soggetti in isolamento sono 18111. 
L'aumento dei tamponi eseguiti continua a farsi sentire, soprattutto nel Veronese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cala di altri 10 pazienti il conto dei ricoveri in Veneto, fermo a 1716 con 1465 (-13) persone che si trovano in area non critica e 251 (+3) in terapia intesiva. Oltre a queste, sono presenti altre 157 in strutture territoriali, trasferiti da ospedali per acuti.
In lieve calo anche la situazione dei ricoveri in area scaligera, con 549 (-5) pazienti ricoverati. Di questi 474 (-5) si trovano in area non critica, mentre 75 (dato stabile) sono stati affidati alla terapia intesiva. 
Questa la situazione dei singoli ospedali: a borgo Roma 56 (-4) pazienti si trovano in area non critica e 15 (dato stabile) in terapia intensiva; a borgo Trento 27 (-1) pazienti si trovano in area non critica e 25 (dato stabile) in terapia intensiva; a Legnago 57 (-2) pazienti si trovano in area non critica e 7 (dato stabile) in terapia intensiva; a San Bonifacio 25 (-2) pazienti si trovano in area non critica e 3 (dato stabile) in terapia intensiva; a Villafranca (ospedale veronese per il Covid-19) 111 (-2) pazienti si trovano in area non critica e 12 (dato stabile) in terapia intensiva; a Marzana 62 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica; a Bussolengo 21 (+6) pazienti si trovano in area non critica; a Negrar 75 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 8 (dato stabile) in terapia intensiva; a Peschiera 40 (dato stabile) pazienti si trovano in area non critica e 5 (dato stabile) in terapia intensiva. 
Il conteggio dei decessi negli ospedali del Veneto è salito a 739 (+7) e a 233 nel Veronese, dopo i 4 registrati a borgo Roma, Villafranca (2) e Negrar. Continua a crescere però anche il numero di persone dimesse, arrivato a 1612 in Veneto e a 403 (+8) nella provincia scaligera. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento