menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Covid-19, crescono i contagi in Veneto: ricoveri ancora sotto controllo

Secondo l'aggiornamento delle ore 8 del 12 marzo, sono 1404 i nuovi tamponi positivi al Sars-CoV-2 rilevati in regione, dove risultano occupati il 14% dei posti in terapia intensiva e il 17% in area non critica

In Veneto, nelle ultime 24 ore, l'incidenza dei tamponi positivi sul totale di quelli eseguiti è stata del 4,19%, mentre l'indice Rt è salito a 1,28, scavallando quindi la soglia potrebbe portare in zona rossa. Dati questi che sono stati riferiti da Luca Zaia nel corso del suo consueto punto stampa, durante il quale ha voluto sottolineare come, nonostante i numerosi contagi, la pressione ospedaliera sia ancora bassa. Il presidente della regione infatti ha spiegato che attualmene sono 297 i pazienti "non covid" presenti nelle varie terapie intensive, dove la percentuale di posti occupati è del 14%, mentre in area non critica è del 17%
Secondo l'aggiornamento delle ore 8 del 12 marzo di Azienda Zero, dal pomeriggio di giovedì sono stati registrati altri 9 decessi e 1404 tamponi positivi al Sars-CoV-2, con un aumento consistente dunque degli individui positivi e uno decisamente più lieve dei ricoveri. 
Complessivamente in Veneto, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono stati registrati 350045 casi di Covid-19, 32550 (+885) dei quali attualmente positivi e 307421 (+510) negativizzati virologici (o guariti), mentre i deceduti colpiti dal virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 10074. 
Sono 252 i casi emersi in provincia di Verona, dove il totale ora è di 66816, di cui: 4154 (+210) tuttora affetti dal coronavirus, 60305 (+41) negativizzati e 2357 deceduti, 1 in più rispetto al bollettino delle ore 17 di giovedì

tabella-9-120

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate 1369 (+6) persone nelle varie aree non critiche, 1106 delle quali ancora positive, e 169 (-2) in terapia intensiva, di cui 15 ora negativizzati. 
Prendendo in considerazione solamente le strutture scaligere, si contano 224 (+1) pazienti positivi in area non critica e 41 (+1) in terapia intensiva. Questi i dati dei singoli nosocomi: 47 a Borgo Roma (di cui 12 in terapia intensiva), 39 a Borgo Trento (di cui 6 in terapia intensiva), 43 a Legnago (di cui 5 in terapia intensiva), 2 a San Bonifacio, 99 a Villafranca di Verona (di cui 15 in terapia intensiva), 2 a Bussolengo, 26 a Negrar (di cui 3 in terapia intensiva) e 7 a Peschiera del Garda.
Negli ospedali di comunità veronesi infine risultano ricoverati 12 pazienti positivi: 1 a Bovolone e 11 a Bussolengo.

Scarica il report delle ore 8 del 12 marzo di Azienda Zero

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento