rotate-mobile
Attualità

Covid-19 in Veneto: aumentano i ricoveri, ma i numeri restano lontani da quelli del 2021

L'aggiornamento del 30 marzo di Azienda Zero ha registrato altri 7874 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e 15 decessi. In provincia di Verona sono emersi 1196 nuovi casi, mentre il numero di persone in terapia intensiva è salito a 5

Oltre a quello degli individui contagiati dal Covid-19, in Veneto è stato annoverato anche un aumento dei ricoveri negli ospedali, ma la pressione rimane lontana rispetto a quella di un anno fa, grazie alla massiccia campagna vaccinale. Il confronto offerto dal portale Agenas mostra infatti che il tasso di occupazione delle aree non critiche al 29 marzo del 2022 è del 9% contro il 27% del 2021, mentre per quanto riguarda le terapie intensive si è passati dal 28% della scorsa primavera al 3% odierno. 

agenas-2

Il bollettino del 30 marzo di Azienda Zero conta, tra le ore 8 di martedì e le ore 8 di mercoledì, altri 7874 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e 15 decessi, 3 dei quali segnalati nel Veronese. 

tabella 1-40-163

In regione, da quando ha preso il via l'emergenza sanitaria, sono stati registrati complessivamente 1482982 casi di Covid-19, 78194 (+1712) dei quali sono attualmente positivi e 1390647 (+6147) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 14141 (+15). 
Sono 1196 i nuovi casi rilevati in provincia di Verona, che hanno portato il totale a 276350, di cui: 11105 (+304) tuttora affetti dal coronavirus, 262214 (+889) negativizzati e 3031 (+3) deceduti. 

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate 811 (+18) persone in area non critica, 547 delle quali ancora positive, e 62 (+6) in terapia intensiva, di cui 27 ora negativizzate. 
Prendendo in considerazione solo l'area scaligera, si contano 106 (+9) pazienti positivi in area non critica e 5 (+1) in terapia intensiva. Questi i dati delle singole strutture: 23 pazienti a Borgo Roma, 21 a Borgo Trento (di cui 3 in terapia intensiva), 24 a Legnago (di cui 1 in terapia intensiva), 4 a San Bonifacio, 3 a Villafranca, 7 a Bussolengo, 20 a Negrar (di cui 1 in terapia intensiva), 8 a Peschiera del Garda e 1 al Centro Riabilitativo Veronese.

Scarica il bollettino di Azienda Zero del 30 marzo

Vaccinazioni

Prosegue la campagna anti Covid-19 in Veneto che, secondo i dati forniti dalla Regione, è arrivata a 10957989 vaccini inoculati. Il 29 marzo ne sono stati somministrati 2136, di cui 105 prime dosi e 118 che hanno permesso di completare il ciclo, mentre 1913 sono stati gli addizionali o booster, ovvero le terze dosi. 

vaccini 1-55-45

vaccini 2-57-45

In regione è stato utilizzato il 95,3% delle forniture, con cui è stato vaccinato con almeno una dose il l'82,7% (4012002) della popolazione, con il richiamo l'81,8% (3967299) e con la terza il 66,4% (3221560).

vaccini 3-57-45

Nel territorio dell'Ulss 9 Scaligera, risulta aver completato il ciclo l'81% della popolazione, mentre ha ricevuto la terza dose il 64,8%. 

vaccini 4-46-45

Martedì in provincia di Verona, tra Ulss 9 e Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata, sono stati somministrati 653, per un totale 2067284. 

vaccini 5-13-45

vaccini 6-8-45

Scarica il pdf del report vaccinazioni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19 in Veneto: aumentano i ricoveri, ma i numeri restano lontani da quelli del 2021

VeronaSera è in caricamento