rotate-mobile
Attualità

Covid-19, boom di casi in Veneto e nel Veronese. Lieve aumento dei ricoveri

Sono oltre 16mila i test positivi al Sars-CoV-2 registrati nel bollettino del 4 gennaio di Azienda Zero, a fronte di 153227 tamponi eseguiti in 24 ore. Negli ospedali della regione risultano essere 1366 i pazienti in area non critica e 209 quelli in terapia intensiva

Numeri sempre più alti per quanto riguarda i contagi di Covid-19 in Veneto, mentre la pressione ospedaliera rimane lontana dai livelli di guardia del 2020, grazie alla campagna vaccinale. Il presidente Zaia ha tenuto un altro punto stampa nella mattinata di martedì, questa volta da Palazzo Balbi, dove ha specificato che l'indice Rt regionale è ora di 1,19, con un'incidenza settimanale di 820,1 casi positivi ogni 100mila abitanti, mentre il tasso di occupazione Covid delle aree non critiche è del 20,2% e quello delle terapie intensive del 19,4% (sono 268 i pazienti non contagiati presenti in quest'ultimi reparti). 
Nella fascia compresa tra le ore 8 di lunedì e le ore 8 di martedì, il bollettino regionale del 4 gennaio ha contato 16602 test positivi al Sars-CoV-2 (a fronte di 153227 tamponi eseguiti nelle 24 ore e con un rapporto di positivi del 10,83%) e 28 decessi, 5 dei quali segnalati nel Veronese. 

tabella-12-136

Da quando l'emergenza sanitaria è partita, in regione sono stati registrati complessivamente 686879 casi di Covid-19, 124359 (+12770) dei quali attualmente positivi e 550075 (+3804) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 12445 (+28). 
Sono 3455 (dato più alto del Veneto) i nuovi casi emersi in provincia di Verona, che portano il totale a 126970, di cui: 23025 (+2887) tuttora affetti dal coronavirus, 101196 (+563) negativizzati e 2749 (+5) deceduti. 

Negli ospedali del Veneto risultano ora ricoverate 1366 (+50) persone nelle varie aree non critiche, 1211 delle quali ancora positive, e 209 (+9) in terapia intensiva, di cui 15 ora negativizzate.
Guardando solo all'area scaligera, si contano 213 (+16) pazienti positivi in area non critica e 30 (dato stabile) in terapia intensiva. Questi i dati delle singole strutture: 49 pazienti a Borgo Roma (di cui 2 in terapia intensiva), 37 a Borgo Trento (di cui 8 in terapia intensiva), 60 a Legnago (di cui 3 in terapia intensiva), 5 a San Bonifacio (di cui 3 in terapia intensiva), 31 a Villafranca (di cui 8 in terapia intensiva), 6 a Marzana, 7 a Bussolengo, 1 a Bovolone, 32 a Negrar (di cui 2 in terapia intensiva) e 15 a Peschiera del Garda (di cui 4 in terapia intensiva).

Scarica l'aggiornamento di Azienda Zero del 4 gennaio

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, boom di casi in Veneto e nel Veronese. Lieve aumento dei ricoveri

VeronaSera è in caricamento