rotate-mobile
Attualità

Covid-19, in Veneto la pressione ospedaliera sale in area non critica ma non in terapia intensiva

L'aggiornamento del 31 dicembre di Azienda Zero conta altri 9028 test positivi al Sars-CoV-2, emersi con 101681 tamponi effettuati in 24 ore. Sono 2010 i casi venuti alla luce nella provincia di Verona

L'ondata di contagi da Covid-19 non accenna a scendere in Veneto, ma l'attenzione continua a rimanere principalmente sulla pressione ospedaliera, salita ancora una volta in area non critica e lievemente calata in terapia intensiva ma, grazie alla campagna vaccinale, ancora ben lontana dai livelli di emergenza dello scorso anno. 
Il bollettino del 31 dicembre di Azienda Zero diffuso dalla Regione, e relativo al lasso di tempo compreso tra le ore 8 di giovedì e le ore 8 di venerdì, conta altri 9028 test positivi al Sars-CoV-2 (a fronte di 20995 tamponi molecolari e 80686 tamponi antigenici eseguiti, per un totale di 101681) e 18 decessi, 1 dei quali registrato nel Veronese. 

tabella-12-134

Sono complessivamente 645723 i casi di Covid-19 registrati in regione da quando è scoppiata l'emergenza sanitaria, 93298 (+6409) dei quali attualmente positivi e 540042 (+2601) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 12383 (+18). 
Il dato più alto è stato registrato in provincia di Verona, con 2010 nuovi casi emersi per un totale di 119250, di cui: 16669 (+1775) tuttora affetti dal coronavirus, 99844 (+234) negativizzati e 2737 (+1) deceduti. 

Negli ospedali del Veneto sono ricoverate 1306 (+40) persone nelle varie aree non critiche, 1173 delle quali ancora positive, e 191 (-2) in terapia intensiva, di cui 13 ora negativizzate. 
Considerando solo i nosocomi presenti nell'area scaligera si contano 184 (+12) pazienti positivi in area non critica e 26 (-2) in terapia intensiva. Questi i dati delle singole strutture: 32 pazienti a Borgo Roma (di cui 1 in terapia intensiva), 37 a Borgo Trento (di cui 8 in terapia intensiva), 54 a Legnago (di cui 2 in terapia intensiva), 3 a San Bonifacio (di cui 2 in terapia intensiva), 27 a Villafranca (di cui 7 in terapia intensiva), 6 a Marzana, 8 a Bussolengo, 1 a Bovolone, 30 a Negrar (di cui 2 in terapia intensiva) e 12 a Peschiera del Garda (di cui 4 in terapia intensiva).

Scarica il report del 31 dicembre di Azienda Zero

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, in Veneto la pressione ospedaliera sale in area non critica ma non in terapia intensiva

VeronaSera è in caricamento