rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Covid-19, i positivi in Veneto tornano oltre quota 10 mila. Stabile la pressione ospedaliera

Altri 523 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e 2 decessi sono stati registrati dall'aggiornamento del 29 ottobre di Azienda Zero, che non segnala particolari variazioni per quanto riguarda la situazione dei ricoveri in ospedale

In Veneto i nuovi contagi da Covid-19 riportano il numerodi persone positive sopra la soglia delle 10 mila unità, mentre negli ospedali la situazione è rimasta stabile, con un ricovero in meno in terapia intensiva e 4 in più in area non critica. È quanto emerge dal bollettino del 29 ottobre di Azienda Zero, che da giovedì ha contato altri 523 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e 2 decessi. 

In regione dunque, da quando ha preso il via l'emergenza sanitaria, sono stati registrati complessivamente 479540 casi di Covid-19, 10215 (+270) dei quali ancora positivi e 457502 (+251) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 11823 (+2). 
In provincia di Verona sono 75 i nuovi casi emersi, che hanno portato il totale a 93914, di cui: 1184 (+21) tuttora affetti dal coronavirus, 90064 (+54) negativizzati e 2666 deceduti. 

tabella-12-96

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate 207 (+4) persone in area non critica, 166 delle quali ancora positive, e 36 (-1) in terapia intensiva, di cui 6 ora negativizzate. 
Considerando solo le strutture presenti nell'area scaligera, si contano 28 (-2) pazienti positivi in area non critica e 6 (+1) in terapia intensiva. Questi i dati dei singoli nosocomi: 5 pazienti a Borgo Roma, 3 a Borgo Trento (di cui 2 in terapia intensiva), 9 a Legnago (di cui 2 in terapia intensiva), 1 a Villafranca di Verona, 14 a Negrar (di cui 2 in terapia intensiva) e 2 a Peschiera del Garda.

Scarica il report del 29 ottobre di Azienda Zero

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, i positivi in Veneto tornano oltre quota 10 mila. Stabile la pressione ospedaliera

VeronaSera è in caricamento