rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

Covid-19, pressione stabile sugli ospedali del Veneto. 20 ricoveri in più nel Veronese

L'aggiornamento del 20 gennaio di Azienda Zero conta 21833 nuovi casi. Il tasso di occupazione delle terapie intensive regionali è ora del 18%, mentre quello delle aree non critiche è del 26%

Continuano ad aumentare i contagi da Covid-19 in Veneto, mentre la pressione ospedaliera non ha subito particolari variazioni rispetto al dato precedente e si mantiene quindi ben lontata dai numeri del 2021. Nel corso del suo punto stampa streaming, il presidente Luca Zaia ha confermato che la regione resterà in giallo e che sono 281 i pazienti in terapia intensiva, oltre a quelli Covid, il cui tasso di occupazione è del 18%, mentre quello dell'area medica è del 26%. Zaia inoltre ha specificato che l'indice Rt è di 1,22 e l'incidenza settimanale è di 2587 casi ogni 100 mila abitanti. 
Il bollettino del 20 gennaio di Azienda Zero, nel lasso di tempo tra le ore 8 di mercoledì e le ore 8 di giovedì, conta altri 21833 test positivi al Sars-CoV-2 (a fronte di 169893 tamponi fatti in 24 ore, con un percentuale di positivi del 12,85%) e 32 decessi, 6 dei quali registrati nel Veronese. 

tabella-12-150

In regione, da quando è scattata l'emergenza sanitaria, sono stati registrati complessivamente 956096 casi di Covid-19, 273895 (+8823) dei quali attualmente positivi e 669339 (+12978) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 12862 (+32). 
È stato annoverato ancora in provincia di Verona il numero più alto di nuovi contagi, con 4532 casi venuti alla luce per un totale di 183443, di cui: 61978 (+2005) tuttora affetti dal coronavirus, 118649 (+2521) negativizzati e 2816 (+6) deceduti. 

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate 1806 (+4) persone in area non critica, 1547 delle quali ancora positive, e 204 (+1) in terapia intensiva, di cui 24 ora negativizzate. 
Prendendo in considerazione solo l'area scaligera, si contano 362 (+18) pazienti positivi in area non critica e 41 (+2) in terapia intensiva. Questi i dati delle singole strutture: 53 pazienti a Borgo Roma (di cui 1 in terapia intensiva), 84 a Borgo Trento (di cui 8 in terapia intensiva), 64 a Legnago (di cui 4 in terapia intensiva), 48 a San Bonifacio (di cui 11 in terapia intensiva), 42 a Villafranca (di cui 10 in terapia intensiva), 15 a Marzana, 22 a Bussolengo, 2 a Bovolone, 43 a Negrar (di cui 4 in terapia intensiva) e 30 a Peschiera del Garda (di cui 3 in terapia intensiva).

Scarica il report del 20 gennaio di Azienda Zero

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, pressione stabile sugli ospedali del Veneto. 20 ricoveri in più nel Veronese

VeronaSera è in caricamento