rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

Covid-19, numeri in calo in Veneto: scende la pressione sugli ospedali

L'aggiornamento di Azienda Zero del 2 febbraio vede il dato dei positivi avvicinarsi a quota 200 mila e diminuire i ricoveri. 30 i decessi registrati, di cui 5 segnalati in provincia di Verona

È continuo miglioramento la situazione epidemiologica in Veneto che, nonostante un numero ancora importante di nuovi contagi, vede calare quello dei positivi e allentare la pressione ospedaliera, sia per la terapia intensiva (tasso di occupazione al 17% e 287 pazienti non Covid), sia per l'area non critica (tasso di occupazione al 26%). Nel corso del suo punto stampa sul tema, il presidente Luca Zaia inoltre ha sottolineato che l'indice Rt ora è pari a 1, mentre l'incidenza settimanale è di 2125 casi ogni 100 mila abitanti.
Il bollettino del 2 febbraio di Azienda Zero, tra le ore 8 di martedì e le ore 8 di mercoledì, ha contato altri 14190 test positivi al Sars-CoV-2 (a fronte di 142124 tamponi eseguiti e con un tasso di positività del 9,98%) e 30 decessi, 5 dei quali segnalati nel Veronese

tabella-12-156

Complessivamente, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono stati registrati in regione 1181342 casi di Covid-19, 208908 (-7302) dei quali attualmente positivi e 959194 (+21462) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 13240 (+30). 
Sono 2503 i nuovi casi emersi in provincia di Verona, che hanno portato il totale a 226584, di cui: 48195 (-2407) tuttora affetti dal coronavirus, 175504 (+4905) negativizzati e 2885 (+5) deceduti. 

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate 1804 (-35) persone in area non critica, 1493 delle quali ancora positive, e 168 (-2) in terapia intensiva, di cui 19 ora negativizzate. 
Prendendo in considerazione solo la zona scaligera, si contano 371 (-7) pazienti in area non critica e 40 (+2) in terapia intensiva. Questi i dati delle singole strutture: 48 pazienti a Borgo Roma (di cui 2 in terapia intensiva), 77 a Borgo Trento (di cui 10 in terapia intensiva), 65 a Legnago (di cui 4 in terapia intensiva), 61 a San Bonifacio (di cui 8 in terapia intensiva), 38 a Villafranca (di cui 9 in terapia intensiva), 20 a Marzana, 16 a Bussolengo, 1 a Bovolone, 44 a Negrar (di cui 4 in terapia intensiva), 31 a Peschiera del Garda (di cui 3 in terapia intensiva) e 10 al Centro Riabilitativo Veronese.

Scarica il report del 2 febbraio di Azienda Zero

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, numeri in calo in Veneto: scende la pressione sugli ospedali

VeronaSera è in caricamento