Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Covid-19 in Veneto, calano i ricoveri in area non critica ma non in terapia intensiva

In regione si è assistito ad un'altra lieve diminuzione degli individui attualmente positivi, secondo l'aggiornamento di Azienda Zero del 1° ottobre, mentre un solo decesso è stato registrato da giovedì

Un altro lieve calo degli individui positivi al Covid-19 è stato annoverato in Veneto, mentre gli ospedali vedono calare il numero di pazienti in area non critica ed aumentare quello di dei ricoveri in terapia intensiva, con un bilancio che alla fine vede scendere (seppur di poco) i posti letto occupati. Lo si evince dal bollettino del 1° ottobre di Azienda Zero, che da giovedì conta altri 349 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e un decesso

tabella-12-88

Da quando è scattata l'emergenza sanitaria, in regione sono stati registrati complessivamente 469574 casi di Covid-19, 10579 (-39) dei quali attualmente positivi e 447219 (+387) negativizzati virologici (o "guariti"), mentre i deceduti collegati al virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 11776 (-1). 
Sono 75 i nuovi casi emersi in provincia di Verona, che hanno portato la somma totale a 92007, di cui: 1155 (-45) tuttora affetti dal coronavirus, 88192 (+120) negativizzati e 2660 (dato stabile) deceduti. 

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate in area non critica 220 (-9) persone, 175 delle quali ancora positive, e 54 (+4) in terapia intensiva, di cui 7 ora negativizzate. 
Considerando solo le strutture presenti nell'area scaligera, si contano 29 (-2) pazienti positivi in area non critica e 7 (dato stabile) in terapia intensiva. Questi i dati dei singoli nosocomi: 9 a Borgo Roma, 2 a Borgo Trento (di cui 1 in terapia intensiva), 12 a Legnago (di cui 2 in terapia intensiva), 2 a Villafranca in terapia intensiva e 11 a Negrar (di cui 2 in terapia intensiva).

Scarica il report del 1° ottobre di Azienda Zero

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19 in Veneto, calano i ricoveri in area non critica ma non in terapia intensiva

VeronaSera è in caricamento