rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità San Michele / Via Banchette

Più di 300mila i veneti che hanno ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid

E con la riduzione da 6 a 5 mesi del periodo di attesa tra la seconda e le terza dose, si è allargata la platea di cittadini che possono richiedere la dose aggiuntiva

Essendo stato ridotto da 6 a 5 mesi il periodo di attesa tra la seconda e le terza dose di vaccino anti-Covid, si è allargata la platea di cittadini che possono richiedere la dose aggiuntiva. Una platea che diventa sempre più numerosa e sospinge il ritmo delle somministrazioni settimanali in Veneto. Nella giornata di ieri, 23 novembre, sono state 20.110 le dosi inoculate in tutta la regione. Le prime dosi sono state 1.258, le seconde dosi 3.725 e le restanti 15.127 sono state terze dosi. E proseguendo con questi numeri, il Veneto potrebbe tornare a superare i 100mila vaccini eseguiti a settimana, aumentando in modo più rapido le barriere di sicurezza contro il virus.

BOLLETTINO VACCINAZIONI ANTI-COVID IN VENETO (AGGIORNATO AL 23 NOVEMBRE 2021)

Sono 305.655 i veneti che hanno già ricevuto la dose addizionale di vaccino contro il coronavirus ed il loro numero è incluso nei 3.729.343 veneti che hanno scelto di vaccinarsi. Il 76,9% della popolazione residente in regione ha ricevuto almeno una dose di vaccino oppure si è prenotato per riceverla. Ed escludendo chi ha meno di 12 anni e quindi non può ancora vaccinarsi, la percentuale sale all'85,3%.

Report_Vaccinazioni_Covid_Veneto_20211124 tabella 1-2

In provincia di Verona operano le due aziende socio-sanitarie tra le più performanti della regione. Finora Ulss 9 Scaligera e Aoui di Verona hanno somministrato 1.427.097 dosi e ieri sono state quelle che ne hanno distribuite di più (4.089).

Report_Vaccinazioni_Covid_Veneto_20211124 tabella 2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 300mila i veneti che hanno ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid

VeronaSera è in caricamento