Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità Via S. Bernardo

Vaccinazione anti-Covid, corsia preferenziale per gli operatori turistici veneti

Chi lavora nelle strutture ricettive della regione e sceglierà di vaccinarsi contro il coronavirus potrà beneficiare di una prenotazione in tempi brevi

La Regione Veneto riconosce l'importanza che le attività turistico-ricettive hanno nel contesto dell'economia locale ed ha quindi accolto le richieste del sistema regionale di Federalberghi Veneto, dando priorità alle vaccinazioni anti-Covid dei lavoratori del settore ricettivo. Dal 3 giugno, tutte le persone che operano nelle strutture turistiche della regione potranno prenotare la propria vaccinazione attraverso una procedura creata appositamente per favorire gli operatori di questo settore. Chi sceglierà di vaccinarsi, dunque, potrà beneficiare di una via preferenziale e di una prenotazione in tempi brevi.

«Sono grato al presidente di Federalberghi Veneto Massimiliano Schiavon e alla Regione Veneto per questa iniziativa a cui anche noi abbiamo partecipato operativamente per cercare di impostare un sistema di prenotazione veloce ed efficace - ha dichiarato il presidente di Federalberghi Garda Veneto Ivan De Beni - Ritengo che questa operazione abbia un grande valore sociale ma anche di marketing turistico perché potrà essere un valido biglietto da visita per i nostri potenziali ospiti e avallare la nostra convinzione di poter offrire una vacanza protetta, grazie all’attenzione dedicata alla tutela della salute degli ospiti e dei collaboratori, prima di tutto e da sempre attraverso una attenta osservanza, nelle nostre strutture, delle regole e dei protocolli sanitari in vigore. La nostra volontà è quella di offrire a chi sceglie le nostre splendide località una serena vacanza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazione anti-Covid, corsia preferenziale per gli operatori turistici veneti

VeronaSera è in caricamento