Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità Zai / Viale del Lavoro

Vaccini anti-Covid ai grandi anziani, pensionati: «Si coinvolgano in medici di base»

Per i sindacati Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp di Verona è fondamentale che la Regione stringa un accordo con i medici di medicina generali, i quali sarebbero fondamentali per le vaccinazioni a domicilio

I sindacati dei pensionati di Verona Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp rivendicano ancora orgogliosamente l'inserimento degli ultranovantenni e dei centenari nel calendario veneto delle vaccinazioni anti-Covid. Da ieri, infatti, è cominciata la chiamata per i cittadini con più di 84 anni che avranno così la possibilità di ricevere la somministrazione del farmaco. «Ora però bisogna fare di tutto per assicurare a queste persone, che sono le più fragili in assoluto, un servizio adeguato, che possa raggiungerle alla propria abitazione senza sottoporle a spostamenti disagevoli e rischiosi», hanno chiesto i segretari dei tre sindacati Adriano Filice, Dino Andreone e Gianluigi Meggiolaro. Per loro, risulta fondamentale il coinvolgimento dei medici di base. «In altre regioni, i medici di base stanno già vaccinando e risultano pertanto incomprensibili e ingiustificabili gli intoppi che stanno caratterizzando l'applicazione di protocollo nazionale in Veneto». Comunque ieri, 8 marzo, l'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin ha annunciato che oggi potrebbe essere il giorno della chiusura definitiva dell'accordo tra Regione e medici di medicina generale, per un loro coinvolgimento nella campagna vaccinale. Un coinvolgimento utile per la somministrazione dei vaccini a domicilio, servizio che non può essere offerto soltanto dalle Usca. «Siamo da sempre sostenitori delle Usca, un servizio di assistenza domiciliare fondamentale, ma che non è mai realmente partito in Veneto - concludono Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Verona - Occorre dunque fare esercizio di realismo: con la terza ondata alle porte e una percentuale di dosi somministrate in Veneto al di sotto la media nazionale, il contributo dei medici di famiglia (dieci volte più numerosi dei medici di Usca) è fondamentale nella lotta alla pandemia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti-Covid ai grandi anziani, pensionati: «Si coinvolgano in medici di base»

VeronaSera è in caricamento