Misure anti-Covid alle Poste, tante operazioni disponibili ai postamat

Tra quelle principali: prelievi di denaro, pagamenti di bollettini premarcati, ricariche telefoniche e Postepay

Poste Italiane, in ottemperanza ai provvedimenti in materia di contenimento del coronavirus e di distanziamento interpersonale, ricorda l'opportunità di utilizzare i numerosi servizi offerti dalla rete dei 99 postamat distribuiti sull'intero territorio provinciale veronese.

I postamat sono installati sia nel capoluogo che in molti comuni della provincia, anche nei piccoli e piccolissimi centri e rappresentano un ulteriore canale di accesso ai servizi, che si affianca alla rete fisica dei 199 uffici postali e a quella online tramite app e sito, garantendo la presenza capillare di Poste Italiane anche in località dove non è presente un ufficio postale.

A Verona sono attivi i postamat di Verona Centro (Porta Organa), Verona 2 (via Cattaneo), Verona 3 (via San Nazaro), Verona 4 (via Salgari-Borgo Venezia), Verona 6 (via Menotti), Verona 7 (piazza Bacanal-San Zeno), Verona 10 (via del Pontiere), Verona 11 (viale del Lavoro), Verona 12 (via Marco Polo), Verona 13 (via Sarpi), Verona 14 (via Prina), Verona 17 (via Pisano), Verona 18 (via Palazzina), Verona 19 (via Unità d’Italia), Verona 20 (via Urbano III), Verona 25 (via Cristofoli), Verona 26 (via Mameli), Verona 27 (via Giberti), Verona 29 (via Dolomiti), Verona 33 (via Faliero), Cà di David (via del Tricolore) e Parona di Valpolicella (piazza Porto).
Mentre nel resto della provincia sono disponibili ad Affi, Bardolino, Brenzone, Bussolengo, Caprino Veronese, Castel Dazzano, Castelnuovo del Garda, Cavaion Veronese, Colognola ai Colli, Costermano, Erbezzo, Fumane, Garda, Grezzana, Lavagno, Lazise, Malcesine, Monteforte d’Alpone, Negrar di Valpolicella, Pescantina, Peschiera del Garda, Roncà, San Giovanni Ilarione, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Pietro in Cariano, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Selva di Progno, Soave, Sommacampagna, Sona, Torri del Benaco e Tregnago.

I postamat consentono di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, pagamento di bollettini di conto corrente premarcati, ricariche telefoniche e di Postepay, ma anche operazioni informative quali estratto conto, saldo e lista dei movimenti. Quelli di ultima generazione sono disponibili sette giorni su sette ed in funzione 24 ore su 24 e possono essere utilizzati dai correntisti Banco Posta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito dei maggiori circuiti internazionali, oltre che dai possessori di carte Postepay.
I postamat sono inoltre disponibili per i possessori di Carta Libretto, la carta di prelievo collegata al Libretto Postale Ordinario o Smart. I pensionati che hanno richiesto l’accredito della pensione sul Libretto Postale possono infatti prelevare presso i postamat della provincia fino ad un massimo di 600 euro al giorno e 2.500 euro al mese. Infine nelle due ore successive al prelievo sono coperti da un’assicurazione gratuita fino ad un massimo annuo di 700 euro in caso di furto di contante.
Infine, gli sportelli sono anche dotati di monitor digitale ad elevata luminosità e di dispositivi di sicurezza, tra i quali una soluzione anti-skimming capace di prevenire la clonazione di carte di credito e un sistema di macchiatura delle banconote.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Cosa (si può) fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 gennaio 2021

Torna su
VeronaSera è in caricamento