Attualità Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Coronavirus, i contagiati diventano 25. Sempre 9 quelli portati in ospedale

Rispetto alla mattinata di mercoledì i casi sono saliti di tre unità, ma nessuno di questi risulta essere in condizioni preoccupanti o condotto in ospedale

Foto di repertorio

Rispetto all'ultimo aggiornamento di ieri sera, 3 marzo, è lievemente peggiorata l'emergenza coronavirus in Veneto. Il primo bollettino di oggi, 4 marzo, è delle 8 del mattino e riporta 360 casi positivi in Veneto, di cui 22 in provincia di Verona, e sei morti. L'aumento rispetto al report precedente è di 27 contagiati in più, mentre il numero dei contagi nel Veronese è salito di quattro unità.

Nessuno dei sei decessi è avvenuto nel territorio scaligero. Un paziente positivo al coronavirus è deceduto a Padova, uno a Mestre, uno a Venezia e tre a Treviso, dove ora si conta il maggior di casi positivi (93). La Marca trevigiana ha dunque superato il focolaio di Vo' Euganeo dove i casi sono 90. 

Continuano a non aver bisogno di cure ospedaliere la maggior parte dei veneti positivi al coronavirus. Sono 99 su 360 sono ricoverati in ospedale e tra di loro solo 23 sono in terapia intensiva. E sono stati nove i nuovi pazienti dimessi.
A Verona e provincia sono salite a 9 le persone ricoverate: 4 negli ospedali del capoluogo, 3 a Legnago e 2 nell'ospedale di Negrar.

Coronavirus, gli avvisi dei Comuni su casi registrati

AGGIORNAMENTO DELLE 17 - Nella zona veronese i contagi sono saliti a 25. Nessuno di questi risulta essere stato ricoverato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i contagiati diventano 25. Sempre 9 quelli portati in ospedale

VeronaSera è in caricamento