Attualità San Michele / Via Maiella

Sentenza del Consiglio di Stato sulla Cercola: stop al centro commerciale

Il Comune aveva tolto le autorizzazioni ad edificare nell'area di Verona Est ed i costruttori si erano rivolti al Tar e al Consiglio di Stato per riottenerli, ma senza riuscirci

L'area della Cercola al centro dei ricorsi

È stata pubblicata giovedì scorso, 15 luglio, la sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso presentato dai proprietari dei terreni della Cercola contro il Comune di Verona.
L'attuale amministrazione comunale, infatti, aveva bloccato il progetto di costruzione di un terzo centro commerciale a Verona Est. Un progetto che interessava 52mila metri quadri di edifici commerciali (25mila metri quadrati), residenziali (19mila metri quadri) e terziario (8mila metri quadrati circa). Dopo il blocco, i costruttori avevano fatto ricorso al Tar, ottenendo un parziale accoglimento ma solo perché la revoca del Comune era stata motivata male. Sono arrivate poi le diffide ai consiglieri comunali a cui è stato chiesto di non votare contro il progetto di costruzione della Cercola, ma anche quella iniziativa è andata male e l'edificazione è stata fermata. Ai proprietari era rimasta solo la via del ricorso al Consiglio di Stato, la cui sentenza è stata favorevole al Comune, il quale aveva deciso di realizzare in quei terreni il parcheggio scambiatore della filovia attraverso un esproprio giudicato regolare vista la revoca del progetto.

«La finalità del ricorso era sempre la stessa: riavere le autorizzazioni ad edificare il centro commerciale pianificato dalla precedente amministrazione e revocato a furor di popolo dalla attuale amministrazione - ha spiegato il consigliere comunale Michele Bertucco, da sempre contrario alla nuova costruzione - Una vera e propria tempesta giudiziaria quella avvenuta in questi anni che ci ha sorpresi per accanimento, perseveranza e dispiego di mezzi. Non si sospetterebbe mai una tale capacità di fuoco in una piccola società dal capitale sociale di appena 10mila euro. Da dove vengono tutti questi soldi per avvocati e ricorsi? Non è abbastanza chiaro che Verona non vuole l’ennesimo centro commerciale? Ora si spera che la sentenza del Consiglio di Stato faccia cadere definitivamente il terzo centro commerciale a Verona Est».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentenza del Consiglio di Stato sulla Cercola: stop al centro commerciale

VeronaSera è in caricamento