Un concorso dedicato a Giorgio Gioco premia gli aspiranti chef

Si tratta del Premio Giovani Chef, un concorso pubblico per titoli a cui possono partecipare tutti gli iscritti al quinto anno di un Istituto Alberghiero di Verona, in possesso però di precisi requisiti

Immagine di repertorio

A pochi mesi dalla morte di Giorgio Gioco, tra i più noti ristoratori veronesi ma anche poeta e letterato, il Comune promuove la prima borsa di studio dedicata a studenti con spiccate attitudini alla professione enogastronomica.
Si tratta del Premio Giovani Chef, un concorso pubblico per titoli a cui possono partecipare tutti gli iscritti al quinto anno di un Istituto Alberghiero di Verona, purchè meritevoli (nel quarto anno di studi devono aver riportato almeno 9 nella materia di studio ‘Laboratorio di enogastronomia’) e devono aver svolto con profitto uno stage estivo di alternanza scuola-lavoro in un ristorante di Verona o provincia.
In palio ci sono due borse di studio del valore di mille euro ciascuna.
Le domande di partecipazione devono pervenire al Comune di Verona entro e non oltre le ore 13 del 12 ottobre 2019 a mezzo posta, indirizzate a Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili – Ufficio Politiche Giovanili - via Ponte Aleardi 15, 37121 Verona (sulla busta dovrà essere riportata la seguente dicitura: Contiene domanda di partecipazione al concorso per due borse di studio “Premio giovani chef” in memoria di Giorgio Gioco” . Le domande possono anche essere recapitate a mano presso l’Ufficio al medesimo indirizzo, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.
I vincitori saranno premiati con una cerimonia che si terrà a palazzo Barbieri entro il mese di dicembre.

«Un premio per gli studenti che hanno dimostrato particolare impegno nello studio, raggiungendo ottimi risultati – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Francesca Briani -. Un contributo alla diffusione di una cultura del merito ma anche un omaggio ad un personaggio veronese scomparso pochi mesi fa e che tanto ha dato alla nostra città. Giorgio Gioco è stato infatti molto di più di un grande chef e ristoratore, e questo premio lo vuole ricordare tra i giovani. È la prima volta che una borsa di studio viene assegnata ad aspiranti cuochi, era doveroso dedicarla a Gioco». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Regolamento con i criteri per l’assegnazione delle borse di studio, così come i requisiti per partecipare al concorso, sono consultabili sul sito www.politichegiovanili.verona.comune.it. Ulteriori informazioni agli uffici Politiche Educative Scolastiche e Giovanili, tel. 045/8078787 -89-84.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento