Un concorso dedicato a Giorgio Gioco premia gli aspiranti chef

Si tratta del Premio Giovani Chef, un concorso pubblico per titoli a cui possono partecipare tutti gli iscritti al quinto anno di un Istituto Alberghiero di Verona, in possesso però di precisi requisiti

Immagine di repertorio

A pochi mesi dalla morte di Giorgio Gioco, tra i più noti ristoratori veronesi ma anche poeta e letterato, il Comune promuove la prima borsa di studio dedicata a studenti con spiccate attitudini alla professione enogastronomica.
Si tratta del Premio Giovani Chef, un concorso pubblico per titoli a cui possono partecipare tutti gli iscritti al quinto anno di un Istituto Alberghiero di Verona, purchè meritevoli (nel quarto anno di studi devono aver riportato almeno 9 nella materia di studio ‘Laboratorio di enogastronomia’) e devono aver svolto con profitto uno stage estivo di alternanza scuola-lavoro in un ristorante di Verona o provincia.
In palio ci sono due borse di studio del valore di mille euro ciascuna.
Le domande di partecipazione devono pervenire al Comune di Verona entro e non oltre le ore 13 del 12 ottobre 2019 a mezzo posta, indirizzate a Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili – Ufficio Politiche Giovanili - via Ponte Aleardi 15, 37121 Verona (sulla busta dovrà essere riportata la seguente dicitura: Contiene domanda di partecipazione al concorso per due borse di studio “Premio giovani chef” in memoria di Giorgio Gioco” . Le domande possono anche essere recapitate a mano presso l’Ufficio al medesimo indirizzo, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.
I vincitori saranno premiati con una cerimonia che si terrà a palazzo Barbieri entro il mese di dicembre.

«Un premio per gli studenti che hanno dimostrato particolare impegno nello studio, raggiungendo ottimi risultati – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Francesca Briani -. Un contributo alla diffusione di una cultura del merito ma anche un omaggio ad un personaggio veronese scomparso pochi mesi fa e che tanto ha dato alla nostra città. Giorgio Gioco è stato infatti molto di più di un grande chef e ristoratore, e questo premio lo vuole ricordare tra i giovani. È la prima volta che una borsa di studio viene assegnata ad aspiranti cuochi, era doveroso dedicarla a Gioco». 

Il Regolamento con i criteri per l’assegnazione delle borse di studio, così come i requisiti per partecipare al concorso, sono consultabili sul sito www.politichegiovanili.verona.comune.it. Ulteriori informazioni agli uffici Politiche Educative Scolastiche e Giovanili, tel. 045/8078787 -89-84.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento