menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La locandina del concerto

La locandina del concerto

Concerto a Verona per ricordare Jan Palach. «Suonano band nazi-rock»

Ad organizzare l'evento è l'associazione Nomos, con il patrocinio della Provincia e il contributo di Serit. Polemiche da parte degli antifascisti veronesi di Assemblea 17 dicembre

Il luogo in cui si terrà l'evento non è stato specificato nei manifesti. Si sa che sarà a Verona, alle 21 e che i posti sono limitati e quindi è necessario affrettarsi a prendere i biglietti contattando "Nomos - Terra e Identità". Questa associazione, presieduta da Michele Marai, organizza per il prossimo 19 gennaio un concerto per ricordare Jan Palach a cinquant'anni dalla sua morte. Palach morì il 19 gennaio 1969, dopo tre giorni di agonia. A 20 anni si diede fuoco per protesta contro il regime sovietico.
Il concerto organizzato da Nomos ha avuto il patrocinio della Provincia di Verona e il sostegno di Serit. E gli eventuali utili ricavati da questo evento saranno donati ai veronesi danneggiati dall'alluvione dello scorso settembre.
Sulla locandina dell'evento si leggono anche gli artisti che si esibiranno: Gabriele Marconi, i Topi Neri, gli Hobbit e la Compagnia dell'Anello.

È proprio la presenza di gruppi musicali "nazi-rock" ad aver scatenato polemiche, con le proteste degli antifascisti veronesi di Assemblea 17 dicembre.

La Compagnia dell'Anello è una delle prime band nazi-rock italiane, nata al primo Campo Hobbit del 1977, evento storico della giovanile del Movimento Sociale Italiano, perché "per i fascisti non cantava nessuno" - ricorda Assemblea 17 dicembre - Gli Hobbit sono invece capitanati da Emanuele Tesauro, presidente di Fortezza Europa, associazione che si richiama alla propaganda del Terzo Reich. I Topi Neri hanno recentemente suonato con i Gesta Bellica per celebrare la X Flottiglia Mas, con cui la Repubblica di Salò, insieme all'esercito tedesco, si impegnò a dare la caccia ai partigiani. Gabriele Marconi, infine, è stato membro di Terza Posizione, organizzazione di estrema destra fondata da Roberto Fiore e Gabriele Adinolfi, sciolta per banda armata e associazione sovversiva.
Venendo meno, ripetutamente, ai valori anti-fascisti della nostra Costituzione, la Provincia sta patrocinando il concerto di tre band che inneggiano al potere bianco, alle bandiere nere, che rimpiangono il regime mussoliniano e criminalizzano la resistenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento