menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La locandina del concerto

La locandina del concerto

Concerto per Jan Palach a Lazise. Sboarina attaccato da destra e sinistra

L'evento ritenuto nazi-rock sarà al teatro Movieland. Intanto la giunta di Verona non prende posizione e quindi si espone ad un doppio fronte di critiche

Avevano detto che lo avrebbero fatto e sono stati di parola. Gli organizzatori di «Terra e Libertà», il concerto per ricordare Jan Palach finito al centro delle polemiche perché ritenuto nazi-rock, non hanno annullato l'evento, ma lo hanno spostato al di fuori del capoluogo.
Dopo il ritiro della disponibilità da parte del Teatro Stimate di Verona, l'associazione Nomos è riuscita a trovare un nuovo palco per il concerto e lo ha comunicato ieri, 17 gennaio, attraverso la sua pagina Facebook.

Il concerto per Jan Palach si terrà sabato 19 gennaio alle 21 al teatro di Movieland, via Fossalta 56 a Lazise. Sono previsti due bus di 120 posti totali, gratuiti, con partenza alle 19.30 da Verona.

MOVIELAND NEGA IL PERMESSO PER IL CONCERTO

Le proteste degli antifascisti veronesi e la petizione degli studenti cechi non hanno fermato un evento che è stato anche usato come strumento di attacco alla giunta del Comune di Verona, che non ha preso posizione. Il patrocinio all'evento è stato dato solo dal consiglio comunale veronese e non dall'esecutivo, che quindi si è esposto ad un doppio fronte di critiche.
Da sinistra, al sindaco di Verona Federico Sboarina è stato chiesto «di non aggiungere una nuova ferita ad una città insignita della medaglia d'oro alla Resistenza» dopo la concessione in extremis di Porta Palio per un convegno di Forza Nuova.
Ma anche da destra, Sboarina viene addirittura accusato di essere «succube dell'estrema sinistra» da parte di Roberto Bussinello, portavoce di CasaPound Verona. «È inammissibile - scrive Bussinello - che di fronte al ritiro della disponibilità del teatro Stimate, la giunta comunale non abbia reso disponibile una sala alternativa per fa sì che l'evento avvenisse senza problemi. È assurdo che una giunta di centrodestra come quella di Verona si sottometta ad un'estrema sinistra sempre più ridicola e oramai totalmente priva di proposte sociali serie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento